Usd-Yen, inversione di lungo periodo?

Scritto il 11 Febbraio, 2016 - 10:32 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1468 letture

Segnali Forex di Price Action
Usd-Yen, se il mese di febbraio confermerà la situazione attuale del prezzo potremmo assistere ad una netta variazione dello scenario di lungo periodo.

Usd-Yen, sicuramente non si tratta di una delle coppie maggiormente direzionali del Forex, soprattutto nei time frame giornaliero e settimanale, nonostante questo il grafico mensile ci mostra una situazione che potrebbe essere davvero interessante se confermata a fine febbraio. Il settimanale infatti è rimasto per molto tempo all’interno di un trend ascendente con un grafico daily che ha alternato lunghe fasi di lateralità e di confusione a forti e repentini movimenti rialzisti; tutto questo però fino al 1°febbraio quando è partita una discesa implacabile della quotazione che ha violato il precedente equilibrio. Complice una serie di dati macroeconomici negativi dagli Stati Uniti (e recentemente anche le parole “accomodanti” di Janet Yellen al Congresso americano) che hanno allontanato il prossimo rialzo tassi, insieme con un rafforzamento della valuta nipponica, Usd-Yen non solo si è riportato nell’area di supporto 116 (avrebbe potuto essere normale considerando i numerosi “sali-scendi” della coppia) ma ha generato un deciso break-out di tale livello con una conseguente accelerazione bearish in virtù dei numerosi ordini stop loss (di posizioni rialziste) che erano collocati sotto tale zona, molto importante proprio nel grafico mensile. L’area 116, infatti, rappresenta in quest’ultimo time frame un livello non solo statico ma anche dinamico (arriva la media mobile dal basso!) molto importante perchè minimo dal novembre 2014 e testato già altre quattro volte senza violazioni. Ovviamente non trovandoci nemmeno alla metà di febbraio, tutto il quadro tecnico va certamente rivalutato a fine mese ma qualora la coppia nei prossimi giorni realizzasse uno storno tecnico sul livello violato, o al limite anche in area 114/114,50 , potremmo considerare eventuali segnali di Price Action ribassisti per una entrata in vendita con target minimo sul seguente supporto 110.
www.mauriforex.com (valute e materie prime)
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

USDJPY M1 (02-11-2016 1017)

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.