USA-CINA LA GUERRA FREDDA CHE STA BRUCIANDO

Scritto il 14 Maggio, 2020 - 9:30 da Fabio Troglia
Pubblicato in
656 letture
Tag
guerra fredda
guerra fredda

L’ultima nota di Michael Every di Rabobank, che ha avvertito che “Le relazioni USA-Cina stanno per cadere da una scogliera” , a seguito della forte escalation delle tensioni diplomatiche (e militari) tra USA e Cina negli ultimi giorni, che ha disposto come segue:

il Senato degli Stati Uniti è pronto all’azione non appena questa settimana con l’approvazione di un disegno di legge che imponga sanzioni statunitensi a persone cinesi considerate responsabili di violazioni dei diritti umani nello Xinjiang. Il Senato ha già approvato all’unanimità una prima lettura di una versione di The Uyghur Human Rights Policy Act 2019 e la Camera ha approvato una forma più forte a settembre. Ci stiamo quindi avvicinando ad esso prendendo un veto da Trump per evitare che diventi legge. Ciò che non ha fatto sulla legislazione incentrata su Hong Kong, ovviamente.

Inoltre, l’AFP riferisce che un altro gruppo di senatori repubblicani ha proposto il COVID-19 Accountability Act, che se approvato darà a Trump 60 giorni per certificare al Congresso che la Cina ha fornito una contabilità completa a un organo indipendente , come le Nazioni Unite, di ciò che è successo con questo virus, ha chiuso tutti i suoi mercati umidi ad alto rischio e ha rilasciato tutti gli attivisti di Hong Kong arrestati di recente. In caso contrario, si autorizzerebbe Trump a imporre sanzioni come il congelamento dei beni, i divieti di viaggio, le revoche di visti e la limitazione dell’accesso delle imprese cinesi al sistema bancario e ai mercati dei capitali statunitensi. (E siamo di nuovo tornati all’arma Eurodollar dato che ciò significherebbe l’impossibilità per la Cina di accedere all’USD in tal caso.)  

In particolare, negli Stati Uniti c’è ben poco sentimento per evitare il movimento su una di queste banconote, e nessuna probabilità che tutta la Cina si muova su una di queste questioni per cercare di limitare la rabbia degli Stati Uniti . (In effetti, a Hong Kong, parte di uno degli obiettivi dei progetti di legge, il governo sta spingendo avanti urgentemente con la legislazione per criminalizzare il fischio dell’inno nazionale cinese e sta segnalando la rimozione di educazione civica dal curriculum scolastico.)

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.