Tu, che rapporto hai con il denaro?

Scritto il 20 Giugno, 2014 - 7:18 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2923 letture
Tag

Tu, che rapporto hai con il denaro? Oggi affronteremo un tema che pochi considerano, ma che io nella mia esperienza personale di persona e di trader ritengo abbia un importanza fondamentale.

Rapporto con il denaro

Rapporto con il denaro

Che rapporto hai con il denaro? Ti sei mai posto questa domanda?

Per darti una spiegazione sensasta, non posso che partire dalla cosa che conosco meglio, la mia esperienza personale. Il salto di qualità che ho fatto nella mia vita, sia a livello personale che a livello di trading in borsa è stato approfondire il mio rapporto con il denaro. Quando circa 12 anni fa,  ho iniziato la mia attività di trader sui mercati, ogni volta che iniziavo ad operare lo facevo sempre con l’obiettivo, con la paura, di non perdere denaro. Questo pensiero che a livello concettuale è importante nella nostra gestione del rischio, se diventa assillante non ci permette di guadagnare nella nostra attività di trading.

Quindi il primo passo è capire che il denaro è un risultato del nostro buon lavoro, ma non il contrario. Il denaro certifica nell’attività del trader le tue capacità, ma non puoi ne fare trading per denaro, ne chiudere o aprire operazioni in base alle oscillazioni del balance.

Uno dei passi fondamentali che mi ha permesso di fare un upgrade nella mia attività di trading in termini di risultati è stato proprio capire che, senza distacco verso il denaro, senza l’eliminazione, la cancellazione o la limitazione della tua emotività verso questo strumento di pagamento chiamato denaro, noi non saremo mai lucidi. Se io sono troppo attaccato al denaro, per mille motivi e come se io guidassi la macchina ubriaco, perché queste emozioni generano dei pensieri non oggettivi, ma soggettivi, non legati al mercato, ma alla mia situazione di saldo di conto corrente. Io aiuto i miei allievi durante i miei corsi di trading individuali (Iscriviti ora) a superare questa paura a cambiare il loro modo di pensare. Diventa necessario riprogrammare la tua mente in maniera differente.

Ho conosciuto tanti aspiranti trader, bravi dal punto di vista tecnico che dopo il corso di trading hanno acquisito quello che gli mancava, la padronanza, il  giusto distacco emotivo dal denaro e hanno ottenuto grandi risultati. Io non sono un mago, ovvio, ma metto a disposizione la mia esperienza con l’obiettivo comune della condivisione delle criticità che ho incontrato nella mia carriera, per velocizzare il tuo processo di crescita  professionale.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.