Trading online di successo: manuale d’istruzioni

Scritto il 28 Ottobre, 2016 - 14:50 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1987 letture

Trading online di successo: manuale d’istruzioni. Sono moltissimi coloro che mi chiedono quali sono gli elementi che possono portare al successo, ora li vediamo insieme.

_aef5a4d8_

Io opero sui mercati da più di 16 anni, in qualità di trader professionale, ahimè sono ormai vecchietto, ma ho deciso a beneficio di tutti i trader esperti e principianti di condividere la mia esperienza.

Ti elencherò quindi il manuale di sopravvivenza per i mercati, i punti che secondo me sono importanti per avere successo nel _91cd932d_.

-Studio, come in ogni professione uno degli aspetti fondamentali è certamente la preparazione. Oggi purtroppo molti vedono il trading online sui mercati finanziari quasi come un gioco in borsa, invece che un vero e proprio investimento. Capisci bene che la prospettiva è diversa, quindi se vuoi che il trading online diventi il tuo futuro, che diventi la tua passione devi studiare, non c’è ombra di dubbio. La prima cosa, la più importante è legata alla formazione, a tal proposito se hai piacere, ti informo che io organizzo corsi di teoria su misura per le tue esigenze, quindi adatti anche per chi non ha visto mai una piattaforma di trading.

-Costanza, comperare e vendere sui mercati finanziari è come imparare un linguaggio nuovo, un alfabeto. Quindi si necessita di vivere i mercati giornalmente. A tal proposito, soprattutto per chi inizia, é consigliabile scaricare una piattaforma demo e seguire i mercati ogni giorno. L’obiettivo è quello di capire quello che accade, di osservare i prezzi e cercare di capire le dinamiche. Prima di operare in real time è sempre necessario avere inoltre una adeguata preparazione dal punto di vista tecnico, aver vissuto il mercato, capito il suo linguaggio, respirato le sue sensazioni, dobbiamo entrare nel “sentiment” del mercato e capirne le dinamiche. Ogni giorno occorrerà pertanto dedicargli tempo, amore e dedizione.Fare il focus su un mercato di riferimento. Il mio consiglio, soprattutto per chi inzia, è quello di focalizzarsi su un mercato specifico. Il motivo è semplice: ci sono tantissime possibilità d’investimento, in differenti mercati: azionario, Forex, commodities, ovviamente non si devono disperdere energie su troppi fronti, ma imparare a concentrarsi e diventare esperti solo di un settore specifico.

Per coloro che vogliono iniziare _b0082a78_, per differenti ragioni:

Più facile da tradare.
-Volatilità più bassa rispetto ad altri mercati
-Possibilità di scegliere meglio l’opportunità di trading migliore dal punto di vista tecnico
.-Possibilità di avere una gestione del rischio più bassa, confrontando i cross.

 

_7c3b6907_

-Gestione delle emozioni. Ti sei mai chiesto perché il 90% delle persone perde denaro in borsa mentre guadagna senza problemi in demo? Semplice: perché nel momento in cui investiamo denaro reale subentrano tutte le emozioni che noi attribuiamo al denaro stesso. Noi tutti abbiamo un pessimo rapporto con il denaro, per il semplice fatto che nasciamo con l’angoscia di doverlo creare, di doverne avere in abbondanza, per questa ragione siamo sempre dominati da una grande paura di perderlo. Questo è il punto chiave nel trading, ossia quando ogni nostra decisione invece di essere governata dalla logica viene dominata dalla paura, appunto di perdere denaro. Agendo sulla nostro psicologia possiamo dominare, o meglio gestire, questo impulso e quindi ragionare i maniera logica ed evitare che la paura blocchi i nostri pensieri, la nostra operatività. Per questo ho creato un corso sulla psicologia del trading durante il quale aiuto gli studenti a capire e a riprogrammare il proprio cervello, seguendo degli schemi razionali, andando a mettere la paura in un angolo per impedirle di sopraffarci e di farci prendere scelte avventate.

-Umiltà ed Ego. Io ho cambiato profondamente i miei risultati di trading quando ho smesso di pensare ed ho iniziato a seguire solo il mercato, senza far troppe domande. La nostra mente, per sua natura, tende a farci sentire meglio degli altri e quindi anche meglio del mercato. In questa fase commetterai gli errori più grandi della tua vita, per due ragioni:

alimentazione-cervello-donna

-Abbiamo un’idea che ci siamo costruiti seguendo i nostri percorsi mentali, che però sono magari molto differenti da quelli del mercato. Quindi decidiamo che è il mercato ad essersi sbagliato, non noi ovviamente e seguiamo i nostri ideali, perdendo denaro. Il problema è che sempre più spesso noi abbiamo informazioni incomplete sul mercato, oppure parziali e questo non ci permette di fare scelte consapevoli, mentre il mercato, ossia coloro che investono soldi reali, hanno tutte le informazioni necessarie e fanno scelte con un livello di consapevolezza notevolmente superiore al nostro e quindi loro hanno ragione e noi no.

-Pensare di essere il primo della classe, ossia voler a tutti i costi essere il primo che prende l’inversione di prezzo. Questo tipo di dinamica ti porterà certamente al fallimento. Il nostro compito deve essere quello di seguire un trend delineato, facile, non cercare cose più difficili. Nel trading la cosa più semplice e profittevole è seguire i trend di mercato più noiosi, sono quelli che possono portare ai migliori risultati. Noi dobbiamo seguire i trend facili regolari e non cercare operazioni difficili.

-Non leggere le news. Questo è un altro tema caldo che spesso porta i trader a fare delle scelte che non sono legate al reale andamento del prezzo, ma bensì a news che spesso arrivano in ritardo, ossia i mercati le hanno già digerite, oppure vengono comunque interpretate dagli operatofi in maniera differente da quello che può sembrare. Quindi la mia idea è quella di avere la mente libera da ogni pregiudizio, da ogni tipo di contaminazione. Nelle news che contaminano la mia operatività abbiamo anche i forum, i gruppi, tutti spesso e volentieri frequentati da soggetti confusi, che per questo riversano sul Web i loro dubbi le loro incertezze, senza dare un reale aiuto, ma spesso rovinando la nostra operatività di trading. Quindi il mio consiglio personale è quello di osservare solo i mercati in termini numerici, sentire le ansa, quindi la notizia nuda e cruda, ma senza dare adito ad interpretazione. Il corretto flusso deve essere quello di vedere i numeri e dare un’interpretazione alla news, non il contrario.

Io credo che questi siano dei punti cardine per intraprendere la tua nuova carriera di trader di borsa, non sono gli unici, ma certamente se riuscirai a diventare padrone di questi punti avrai già fatto un bel passo avanti nella tua operatività.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.