Trading on line: ecco l’errore più grave

Scritto il 18 Aprile, 2014 - 8:53 da Fabio Troglia

_ab2fb061_ ecco l’errore più grave.Quando i mercati sono chiusi come oggi, abbiamo un importante occasione, ossia quella di dedicarci alla nostra crescita professionale.

Trading on line

Trading on line

Oggi analizzeremo, quello che secondo me è il più grave errore che si possa commettere nel trading on line,ossia la testardaggine, l’accanimento verso delle convinzioni,che spesso sono delle nostre credenze ,ma non quelle del mercato.Vi consiglio di rileggere questo mio post relativo al Trading della mente. Il 90% delle persone che fa trading on line perde soldi,queste lo sappiamo sono le statistiche,ma al di la di queste, che secondo me sono relative,si può affermare che sono pochi, che riescono a vivere di trading on line sui mercati finanziari,ma perchè?

Le motivazioni sono molteplici,oggi nello specifico analizzaremo la testardaggine o meglio la rigidità mentale.Nella vita ci vuole una grande disciplina mentale,rendersi conto che noi siamo solo un piccolo ingranaggio del mondo,che siamo importanti in quanto esseri viventi,ma che la nostra capacità di cambiare il mondo,di muovere gli eventi è pressoché vicino allo zero.Noi dobbiamo, se vogliamo avere un trading on line di successo, ridurre il nostro “Io” ridurre il nostro ego,non ascoltare noi stessi bensì il mercato,aggiungo che ogni tanto ascoltare persone che hanno più esperienza di noi può essere positivo.L’aspetto formativo mentale, viene largamente trattato nei mie corsi di trading on line,perché soprattutto per correggere gli errori abituali è necessario porre in essere, delle azioni differenti da quelle che abbiamo fatto in passato, altrimenti non potremo mai sperare di avere dei risultati differenti.

Spesso per gli allievi,la cosa più difficile che riscontrano, è la capacità di cambiare, di ammettere i propri errori di dire ho sbagliato,ma  vogliono perseverare nel lo errore,anche perché nel trading l’erroe viene quantificato dal punto di vista economico con perdite numeriche ben precise.Quindi attenzione quando vi sedete di fronte alla vostra piattaforma di trading,per prima cosa ricordate a voi stessi,che siete delle persone che possono sbagliare,no abbiate idee prefissaste,ascoltate il ritmo del mercato e non fatevi distrarre da altri aspetti personali,di rivincita,di egoismo di avidità.Osservate la realtà,analizzate,agite in maniera distaccata,solo cosi avrete fatto un bel passo verso il successo nel trading on line.

 

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.