TASSO INFLAZIONE 2019, SORPRESE IN ARRIVO?

Scritto il 12 Luglio, 2019 - 11:07 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3154 letture
Tag

Inflazione,un nome che molti non sanno più cosa sia, ma che in realtà….presto potrebbe tornare alla ribalta,vediamo insieme il motivo.

L’inflazione che rappresenta la base delle economie moderne, rappresenta l’obbiettivo principiale della banche centrali, ora potrebbe tornare.

Dobbiamo fare una precisazione, come noterai in questo grafico, l’inflazione a poco a che vedere con la crescita economica dell’economia, ma principalmente con la salita del prezzo dell’energia, che rappresenta l’elemento principale in grado di muovere l’inflazione.

Il dato di ieri di rilevazione del livello dell’inflazione Usa si è dimostrato più alto del previsto.Questo a mio avviso un dato molto preoccupante perché oggi abbiamo un prezzo del petrolio ancora basso, ma che ha tanta voglia di salire,dalle mie analisi grafiche, senza problemi.

Secondo le mie proiezioni il prezzo può arrivare in 1 anno a 80. Quindi risulta evidente, che con i dati inflattivi attuali, se il prezzo del petrolio dovesse arrivare a quei livelli, l’inflazione salirebbe in maniera importante.

Questo sarebbe uno scenario non prezzato dai mercati americani. Infatti un rialzo inflattivo costringerebbe la Fed a riprendere la sua politica restrittiva con conseguenze ovvie per i mercati.

Per maggiori approfondimenti: info@fabiotroglia.com

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.