S&P, correzione e segnale short

Scritto il 9 Ottobre, 2013 - 21:04 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1999 letture

S&P, dopo la rottura del supporto statico e dinamico si potrebbe ricercare un segnale di trading ribassista in seguito ad una correzione tecnica di ritest.

S&P: il cfd dell’indice americano si trova in un’ importante zona grafica in cui valutare la conferma di una maggior forza dei venditori oppure un ritorno alla propensione al rischio. Il canale rialzista di lungo periodo è infatti stato violato senza generare alcun setup di acquisto e facendo quindi pensare ad un possibile cambio nella tendenza di medio termine. Dopo il breakout abbiamo avuto una seduta di correzione che potrebbe, a fronte sempre di un chiaro segnale di price action, far considerare un ingresso short con obiettivo la seguente area di supporto 1630. Analizzare la situazione con particolare attenzione in quanto il grafico settimanale è ancora sopra la media mobile (a differenza invece del Dow Jones che presenta un quadro più ribassista)!
S&P09

Finestra macroeconomica
Oggi abbiamo ricevuto diversi dati importanti dalla Gran Bretagna come la stima del prodotto interno lordo e la produzione industriale (in diminuzione) e quella manifatturiera (migliore della precedente ma ben sotto le attese). La produzione industriale è stata comunicata anche dalla Germania evidenziando un risultato ben sopra le attese.
In serata abbiamo invece conosciuto i verbali relativi all’ultima decisione tassi della Federal Reserve, il Minute del Fomc, che ha evidenziato la decisione del board di continuare ancora con l’attuale politica espansiva ma di considerare una riduzione graduale della stessa entro fine anno ed una sua conclusione entro il 2014.
Oggi Il presidente Obama ha anche ufficialmente nominato Janet Yellen come prossimo governatore della Federal Reserve al posto di Ben Bernake (attualmente suo vice), garantendo quindi una continuità nella politica monetaria fin’ora adottata.
Le borse di valore hanno avuto una seduta variabile con chiusure in positivo per Tokyo, New York, Milano e Madrid, chiusure in negativo per gli altri principali indici.
Nel mercato Forex evidenziamo una seduta debole per euro, sterlina e materie prime; rafforzamento per il dollaro.
Il market mover più importante di domani arriverà ancora dal Regno Unito con il meeting di politica monetaria della Bank of England che, secondo le previsioni di mercato, non dovrebbe apportare modifiche al livello dei tassi e della liquidità. Ricordiamo inoltre i dati relativi al mercato del lavoro in Australia, il report mensile della BCE, un discorso del governatore della banca centrale giapponese a New York, le richieste di sussidio alla disoccupazione USA.
Da segnalare anche il “tour”statunitense per il governatore della BCE Mario Draghi che sarà impegnato oggi nel tardo pomeriggio statunitense (mezzanotte ora europea) con un discorso alla Harward Kennedy School in Massachusetts e domani presso l’Economic Club a New York.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.