Come si chiama il prossimo male dei mercati azionari?

Scritto il 2 Giugno, 2014 - 8:26 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2206 letture
Tag

Come si chiama il prossimo male dei mercati azionari? Oggi analizzerò con te quello che potrà essere a mio avviso,il prossimo male per i mercati azionari,vediamo insieme di che cosa si tratta.

Mercati azionari

Mercati azionari

Oggi, ti riporto un grafico di correlazioni tra tre cross: Euro/Aud, Euro/Usd, Euro/Yen che cosa hanno in comune questi grafici?

Molto semplice, vedono tutti dei segnali di invesrione long dell’Euro,questo ad una settimana scarsa dall’annucio tanto atteso da parte della Bce non è assolutamente un buon segno.Quindi, mi aspetto che il prossimo male dei mercati azionari si possa chiamare Euro.Non come molti pensano per il suo fallimento,ma a causa della usa eccessiva forza.

Da quello che noto sul mercato del Forex,gli operatori non si aspettano una grande azione da parte del Dragone nelle prossima riunione,lo dimostra il fatto, che l’euro sta recuperando terreno velocemente verso molti cross.

Quindi mi aspetto che nel futuro, i titoli dei giornali invece di parlare dello Spread che non fa più tendenza, dovranno parlare di Super Euro ecc…

Dal punto di vista  reale, se per un tempo relativamente breve ci sarà un super Euro,intendo con valori sopra gli 1.40 non avrà effetti importanti sull’economia europea,ma servirà semplicemnte a Draghi per poter agire più tranquillamente.

Quindi, caro trader ti coniglio nella tua operatività sugli indici azionari, di osservare con attenzione il Forex,nel dettaglio l’andamento dell’euro,perché penso che domani sia difficile pensare ad un rafforzamento dell’euro e una salita delle borse.Se in questa fase delicata hai piacere,ti ricordo che puoi seguire in real time la mia operatività seguendo il Portafoglio azionario in tempo reale. (Scarica Ora)

Dammi la tua opinione nella bacheca di Facebook!!

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.