Sei un trader o sei un gufo?

Scritto il 6 Gennaio, 2016 - 6:38 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2655 letture

Sei un trader o sei un gufo? Perché ti faccio questa domanda? Leggi l’articolo per scoprirlo. In questi giorni sto esaminando il sentiment dei trader e noto..

US SPX 500

US SPX 500

In questi giorni sento amici trader e leggo qualche commento di lettori, la percezione che ne ricevo è di un grande pessimismo, che la catastrofe e dietro l’angolo, il mio è il vostro compito sarebbe invece quello di osservare la realtà.

Ma
cerchiamo come sempre di fare un esempio pratico con Sp500, la mia vision di lungo termine è certamente negativa, per una serie di motivi chiari ed evidenti:

-Sp500, sono 9 anni che sale è la sua salita è solo dovuta al Quantitative easing americano, che ora è terminato.

-I prezzi si trovano su dei massimi storici assoluti.

-Nell‘ultimo anno Sp500 ha avuto una performance nulla, quindi quella attuale con buona probabilità è una fase distributiva.

Attenzione però nel breve, perché si nota che i prezzi non hanno rotto la resistenza di 2000 e nel tipo di movimento, la compressione ha ancora tempo prima di caricarsi meglio.Per questa ragione al livello di 2005 ieri ho chiuso i miei short di breve termine, mentre mantengo quelli di lungo ovviamente. Attualmente sembra probabile che i prezzi abbiano ancora forza per risalire e arrivare sino in zona 2060, preciso che questo tipo di operatività non prevede quindi di andare long, ma di chiudere gli short sul supporto e di riaprire lo short sulla parte alta della resistenza, come puoi notare dal mio Portafoglio del trader.

Ritornando all’aspetto psicologico, se questo è il tuo caso, sgombera la mente dall’ossessione che i prezzi debbano crollare, perché altrimenti perderai di lucidità e non riuscirai a operare nella maniera corretta, ma finirà per logorarti e vivere di speranza.Questo è l’aspetto psicologico più terribile perché finisce per deteriorati e per farti fare tante operazioni che poi rischiano di andare in loss o con stop inutili.

Per esperienza, compressioni di questo tipo, si concludono con prima una falsa rottura rialzista e poi quando i polli vanno long iniziano una serie di candele short che vanno a rompere la resistenza a 2000.

Quindi la mia operatività di breve su Sp500 è di attesa che i prezzi salgano sino in area 2060 e intanto mi godo il mio 4% di gain.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.