Sangue sui mercati azionari? Ecco come sfruttarlo

Scritto il 13 Maggio, 2016 - 9:08 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1601 letture
Tag

Sangue sui mercati azionari? Ecco come sfruttarlo. Ieri i mercati hanno evidenziato un movimento tecnico davvero molto brutto.

US SPX 500 (Mini)

US SPX 500 (Mini)

Come ben sai la mia vision sui mercati azionari di lungo termine è strong short, mentre nel breve sembrava, soprattutto per i mercati americani che prima di vedere le tenebre, fosse possibile vedere nuovi massimi.

Ieri abbiamo visto un brutto segnale di cambio di sentiment, che proprio non mi è piaciuto, infatti nel momento della forza abbiamo visto debolezza e questa è la cosa peggiore perché vuol dire che stiamo assistendo ad un aumento della pressione negativa, che stanno aumentando i venditori e che il sentiment dell’ indice più forte ossia Sp500 sta crollando velocemente. Stesso discorso vale anche per lo Yen che molto velocemente da valuta debole ha ripreso subito con forza a crescere al rialzo.

Osservando quindi l’impostazione grafica di Sp500, sembra possibile che si inizi a scendere a brevissimo con grande forza senza andare fare nuovi massimi. Il livello di 2040 sarà la barriera, che se non cambia qualche cosa, credo che potrebbe essere rotta a brevissimo.

Quindi quale un modo per sfruttare questo forte movimento ribassista che ci sarà sui mercati?

Semplice andando short su Sp500 che in questa fase, credo che sarà quello che ci potrà dare le maggiori soddisfazioni, anche perché c’è tanta gente che può fare sell velocemente avendo in pancia ottimi guadagni.

Come si può sfruttare questo trade?

-O sia acquista il future al ribasso, la scelta più facile.

-Oppure per coloro che non hanno dimistichezza con i derivati possono acquistare un etf short su Sp500.

Buon gain a tutti

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.