Rivolte sociali in Italia, il governo si prepara

Scritto il 23 Luglio, 2013 - 15:13 da Fabio Troglia
Pubblicato in
5578 letture
Tag

Rivolte sociali in Italia, il governo si prepara.Di seguito vi riporto come sempre la realtà,non allarmismi inutili e ricchi di secondi fini.Vi riporto un estratto del documento della _47b40e67_.

Rivolte sociali in Italia

Rivolte sociali in Italia

Nel dettaglio pongo alla vostra attenzione questi articoli:

“31. Non può essere, infine, ignorata la possibilità, per quanto remota, di un coinvolgimento del Paese e del sistema di alleanze del quale siamo parte in un confronto militare su vasta scala e di tipo “ibrido”, ovvero che implichi sia operazioni convenzionali, sia operazioni nello spettro informativo, sia operazioni nel dominio cibernetico. […]

“32. Elemento irrinunciabile della politica nazionale è anche il pieno rispetto degli impegni assunti in sede europea, impegni finalizzati a garantire la stabilità di lungo periodo della moneta comune e, con essa, dell’intero sistema economico comunitario. Tale stabilità deve essere considerata come essenziale per il perseguimento del fine ultimo costituito dalla sicurezza del sistema internazionale e delle relazioni politiche ed economiche che in questo si sviluppano.”

“33. L’Italia, pertanto, deve operare con determinazione per azzerare il deficit di bilancio e ricondurre nei tempi previsti il debito pubblico entro i limiti stabiliti a livello europeo. Il mantenimento di una consapevole disciplina di bilancio lungo un arco di tempo pluriennale rappresenterà, quindi, un vincolo ineludibile nella definizione delle scelte in materia di difesa che, negli anni, saranno adottate.”

La direzione del governo italiano,ma di moli altri governi è sicuramente orientata al prevenire Rivolte sociali in che a mio avviso,come vi dico già da tempo ci saranno.Sinceramente  è stata nel passato la mia sensazione anticipatrice relativa alle prossime Rivolte sociali in Italia, che mi ha fatto emigrare verso Malta,infatti a mio avviso nel prossimo futuro, l’Italia non solo non sarà un paese in cui fare business,ma sarà rischioso a livello di sicurezza.Il Ministero della Difesa, fa un elenco degli obblighi che devono essere mantenuti e fa capire che qualunque cosa succederà, tali compiti verranno assolti dall’Italia con o senza il consenso dei cittadini.Le Rivolte sociali in Italia,un fenomeno che non è ancora esploso, solo grazie all’indolenza degli italiani, ma ci saranno perché la crisi economica sarà sempre più dura e i risparmi sempre più sottili.Quando dietro ci sarà solo lo strapiombo…chissà se il popolo italiano si desterà dal suo torpore, per almeno cercare di lottare per qualcosa che non sia solo una partita di calcio o il Grande Fratello?

Ai posteri l’ardua sentenza.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.