Rame, aspettiamo la fine della correzione!

Scritto il 21 Agosto, 2013 - 21:24 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1712 letture

Rame, il prezzo sta realizzando una correzione ribassista correlata a quella di altre materie prime (oro e argento). Alla fine della stessa potremmo considerare nuovi spunti in acquisto.

Rame: l’analisi tecnica del cfd di questa materia prima, particolarmente impiegata nella produzione manifatturiera, evidenzia nel grafico giornaliero una fase particolarmente incerta e laterale di medio periodo, compresa fra il livello superiore di $3,40 e quello inferiore di $3. Il trend di breve periodo del rame è rialzista e al di sopra della media mobile ma attualmente in una fase di correzione tecnica. Per questo motivo un’ interessante strategia operativa potrebbe essere quella di attendere uno dei miei segnali di price action long sul livello chiave intermedio $3,27 per entrare in una potenziale continuazione rialzista volta a  ritestare i massimi del range.
Ovviamente una rottura del supporto sopra citato (e della stessa media mobile) potrebbe far modificare la view di breve termine del rame e portare alla ricerca di segnali operativi short.
rame21

Finestra macroeconomica

La giornata odierna ha evidenziato, da un punto di vista macroeconomico, soprattutto due notizie statunitensi: la vendita di case esistenti (sopra le attese) ed il Minute del Fomc. Quest’ultima comunicazione, in modo particolare, era la più attesa dai mercati proprio per individuare le possibili future linee guida della banca centrale americana. La stessa ha infatti confermato l’intenzione di ridurre entro l’anno il piano di acquisto di asset per terminarlo gradualmente nel corso del 2014; le aspettative erano per un avvio del “tapering” già da settembre.
Gli indici azionari europei hanno chiuso la seduta odierna in leggera diminuzione (ancora attendendo le notizie statunitensi) mentre quelli americani hanno avuto, dopo il Minute, un forte movimento al ribasso per poi recuperare e richiudere nuovamente in forte calo.
L’analisi daily del mercato Forex ci mostra una particolare debolezza del neozelandese, un recupero del dollaro ed una sterlina inglese top performer.
Il calendario economico di domani ci mostrerà molti dati relativi alla produzione manifatturiera (in Cina, Germania, zona euro e Stati Uniti) insieme con le vendite al dettaglio in Canada.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.