Promotore finanziario e tassista che cosa hanno in comune?

Scritto il 22 Giugno, 2015 - 15:23 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1894 letture
Tag

Promotore finanziario e tassista che cosa hanno in comune? Oggi vorrei affrontare un tema su come stanno cambiando le professioni.

Promotore finanziario

Promotore finanziario

Tutti oggi sanno o hanno sentito parlare di Uber,la nuova App di Google che sta mandando in pensione i tassisti classici, per intenderci tutti quei soggetti che hanno pagato una fortuna per comperare una licenza e ora sono rovinati.Oggi Uber è solo un app,ma il secondo step sarà ovviamente che le auto di Google si guideranno senza autista.

Ma tu mi dirai questo che cosa centra con il promotore finanziario? Facciamo una breve analisi di quello che sta succedendo oggi nel sistema bancario, partendo da dati oggettivi.Ti sei acorto che la tua banca a ridotto notevolmente il numero di prodotti comperabili? Che già oggi ci sono già dei software intelligenti o presunti tali, che creano automaticamente prodotti per i clienti o gestiscono il profilo del rischio? In Usa le start up di questo settore stanno facendo grandi numeri, in termini di crescita tralasciamo le perfomanc che invece…

Ma questa tendenza dove porterà? Semplice, le banche per essere più efficienti, avere meno costi elmimineranno del tutto, le figure del promotore fianziario che siamo abituato a conoscere, ossia quello che lavora in banca e che con le restri rioni dell’istituo non ha più un valore aggiunto,ma questo è un fenomeno voluto.

Ma cosa può fare il promotore? Semplice andarsene portandosi via i clienti e appogirasi a strutture nuove, che stanno nascendo,come quella da me creata a Dubai.Perché si ha la possibilità di lavorare in un ambiente giovane,non necessarimanete a Dubai si può risedere in qualsiasi parte del mondo viviamo in tempi globali.Noi diao la posibilità di appogiarsi ad istituti che danno la possibilità di acquistare,qualsiasi prodotto,quindi nell’inteersse del cliente e non quello della banca.

Lo so sembra un sogno,ma il promotore finanziario può tornare ad essere una persona con valore aggiunto,motivata, che ha come obiettivo le performance del cliente e non le commossioni dell’istituto.

per maggiori info scrivere a info@fabiotroglia.com

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.