Pfizer: un’azione a buon mercato in ipercomprato

Scritto il 20 Novembre, 2015 - 8:30 da Dominosolutions.it
Pubblicato in
2174 letture
Tag

Pfizer: un’azione a buon mercato in ipercomprato. Oggi valutiamo insieme una nuova opportunità di trading.

pfizer

Questo titolo vanta una valutazione interessante, dopo che il mercato più ampio aveva messo a segno un straordinario guadagno di circa l’11% dalla fine di settembre, il che ha reso apparentemente più difficile trovare azioni da comprare a prezzi bassi. Infatti, l’analisi tecnica ci diceva che lo S&P 500 era entrato in territorio di “ipercomprato”, negli ultimi giorni però il mercato, a causa dei timori di un eventuale rialzo dei tassi di interesse della FED, ha ritracciato di ben 10 punti percentuali, questo ha fatto si che alcuni titoli diventassero appetibili per un acquisto.

Questo permetterà agli investitori di trovare ottime azioni a basso costo da comprare prima della fine dell’anno. Per individuare questo tipo di azioni, abbiamo cercato nel S&P 500 i titoli a basso costo con fondamentali solidi che dovrebbero sovraperformare il mercato più ampio da qui alla fine dell’anno e anche oltre.

Pfizer (PFE)
Pfizer Inc. è una società biofarmaceutica globale basata sulla ricerca. Il portafoglio globale della società comprende farmaci e vaccini, così come molti dei più noti prodotti per la salute dei consumatori di tutto il mondo. Pfizer è stata fondata da Charles Pfizer Sr. e Charles H. Erhart Jr. nel 1849 e ha sede a New York, NY.

In un anno rovente per fusioni ed acquisizioni, il gigante farmaceutico Pfizer (PFE), è stato in prima linea nelle trattative, ha comprato Hospira per $ 17 miliardi di dollari e sta perseguendo Allergan (AGN). Questo affare inizialmente previsto ad un costo di $ 123B, oggi è stato portato a 150B in quanto fonti anonime, secondo Bloomberg, avrebbero dichiarato che la società sta progettando l’acquisto a $ 370/380 ad azioni, creando uno dei più grandi titoli sul mercato. Pfizer ha bisogno di acquisizioni per alimentare la crescita, in quanto i suoi farmaci vanno fuori brevetto. Tuttavia, sembra che abbia in mano, almeno un nuovo farmaco di gran successo, “Ibrance”.

La società ha un Forward P/E di 14 che è un grande premio. Da inizio anno il titolo ha reso il 6% circa, ed ha le potenzialità per continuare a battere il mercato nel lungo termine.

Nelle ultime trimestrali la società ha battuto le aspettative degli analisti sia per quanto riguarda l’EPS che per i ricavi. Nel Q3 l’EPS è stato pari a $0,60, battendo di $ 0,09 le attese degli analisti, mentre i ricavi sono stati pari a $12,9B, superando le aspettative di ben $530M.

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

Dominosolutions.it

Domino Solutions è una società di analisi finanziaria indipendente con clienti in 7 paesi diversi. E' nata circa 11 anni fa, i suoi analisti sono laureati in economia e commercio in vari settori, dalla finanza aziendale a quella dei mercati globali. I nostri spaziano dall'aggressivo americano, al difensivo europeo, titoli italiani, ETF, CFD su azioni, valute, materie prime e indici. L'ottica temporale va dall'intraday fino ad un massimo di 24 mesi in base allo strumento. Scrive per varie testate giornalistiche, Investing.com, Trend-online.com, Yahoo finance e il Sole 24 Ore. I suoi punti di forza sono l'analisi fondamentale dei bilanci societari fino alla costruzione di algoritmi tecnici capaci di anticipare le inversioni di trend. Il sito italiano è http://www.dominosolutions.it