Petrolio, cerchiamo un set up short.

Scritto il 1 Marzo, 2016 - 11:06 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1408 letture

Segnali Forex di Price Action
Petrolio, il breve periodo è piuttosto incostante e leggermente rialzista ma il settimanale impone ancora di ricercare segnali di Price Action di vendita.

Petrolio, nonostante il prezzo del greggio sia da molti considerato eccessivamente basso, la tendenza continua ad essere ribassista sia nel giornaliero che nel settimanale con un prezzo che ha continuato un down trend molto evidente ormai da molti mesi. Da un punto di vista “internazionale” si è molto discusso in merito ad una possibile strategia per consentire una ripresa della quotazione e, a tal proposito, pare si sia giunti ad un accordo fra i paesi dell’OPEC e la Russia non tanto per diminuire la produzione ma almeno per interromperla favorendo una salita del prezzo (anche se c’è stata la forte opposizione dell’Iran, reduce dalla fine dell’embargo, secondo il quale si tratterebbe di una soluzione assolutamente non economica). Da un punto di vista grafico il prezzo rimane bloccato dall’inizio dell’anno tra due livelli, quello superiore in zona 35$ e quello inferiore in zona 27$, con diverse violazioni della media mobile ed un movimento piuttosto incostante. Il brevissimo periodo è sicuramente impostato al rialzo, con una serie di minimi crescenti, e con il prezzo ormai in linea al livello superiore della lateralità; considerando però il trend ribassista nel grafico settimanale potremmo anche ricercare, proprio su questa zona, un’eventuale segnale di trading per considerare un’ entrata in vendita con obiettivo minimo sul livello inferiore del range, in zona 27$.
Solo in caso di violazione al rialzo della resistenza e ritorno della quotazione in area 38$ (con conferma del break-out della media mobile anche nel time frame weekly) inizierei a valutare set up rialzista a conferma di un possibile cambio di tendenza. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni e se l’elevata volatilità che contraddistinguerà il dollaro (tra Beige Book e Non Farm Payrolls) genererà particolari variazioni nello scenario tecnico del Petrolio.
www.mauriforex.com (valute e materie prime)
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

USOil D1 (03-01-2016 1105)

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.