Perchè i mercati azionari devono salire?

Scritto il 14 Ottobre, 2015 - 15:32 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2166 letture

Perché i mercati azionari devono salire? Oggi analizziamo insieme alcuni aspetti molto importanti che ci portano ha delle considerazioni.

Mercati azionari

Mercati azionari

Secondo te la Fed voleva alzare i tassi di Interesse in Dicembre? Assolutamente si, ma poi si è resa conto che questa azione avrebbe causato un problema mondiale, troppo forte.

L’elemento non previsto si è chiamato Cina, che ha accentuato la situazione già negativa sui mercati emergenti, quindi gli economisti della Fed in accordo con gli altri banchieri mondiali con elevata probabilità non potranno alare i tassi a breve.

Molti diranno che è sbagliato, che questo alimenterà una nuova bolla finanziaria, ma i danni in caso contrario quali sarebbero stati?

La mia sensazione, osservando mercati e i numeri, che ormai la politica monetaria non è più decisa dai singoli, ma si decide coralmente a livello globale.Infatti se noti, sono state tantissime le pressioni del Fmi verso gli Usa idem da parte della Cina.

Quindi tutto questo a che cosa porterà sui mercati finanziari?

Politica espansiva da parte di tutti i paesi del mondo, una sorta di trattato, di alleanza, con in più la Cina che aprirà il fuoco, la Bce che aumenterà la sua forza, e a mio avviso anche il Giappone in un prossimo futuro..

In un contesto cosa ci si può attendere?

-Mercati americani in forte salita.

-Mercati europei positivi, ma non cosi forti a causa di un euro dollaro forte.

Mercati emergenti in forte ripresa idem le loro valute.

-Grande salita delle materie prime, in primis Oro, petrolio e rame.

-Salita dei bonds soprattutto dell’area euro.

Con queste impostazioni di politica monetaria, fai attenzione ad avere un impostazioni ribassista,perché potresti avere delle brutte sorprese.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.