Pensieri, emozioni, trading

Scritto il 7 Giugno, 2015 - 10:00 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1876 letture
Tag

Pensieri, emozoni, trading.Oggi vorrei analizzare quest trittico di fattori mettendoli in correlazione,vediamo che cosa ne viene fuori?

Trading

Trading

Un po di anni fa ho letto un libro che mi ha molto influenzato,sosteneva che i pensieri non esistono,che noi usiamo il nostro cervello in modo errato.Mi è sembrata un affermazione forte,ma poi l’ho approfondita ho trovato altri riscontri,lo messa in pratica e come per magia molte cose ono cambiate,anzi tutto.

Noi abbiamo quello che si definisce come intuito,che prende informazioni ovunque, che è molto più sapiente delle poche info che noi siamo in grado di raccogliere con i soli nostri 5 sensi, lui è colui che ci ispira.

La nostra mente a che cosa ci serve? Un enorme elaboratore molto ben funzionate che deve eseguire e fare delle mere valutazioni pratiche su dati certi, non pensare.

Questa modifica di processo nel trading agisce? Rappresenta uno degli aspetti psicologici  che ti rendono un trader vincente da uno no.Infatti l’insieme di questi mille pensieri che non esistono, insieme rappresentano il nostro ego.Dal punto di vista pratico quindi quando i prezzi il mercato non seguono le nostre convinzioni ci creano delle emozioni negative creandoci stress.

Quindi come i può ovviare a questo problema?

Non bisogna pensare nei termini a cui sei abituato,ma semplicemente sapere che ha determinati fatti a determinati prezzi tu devi avere un comportamento e seguirlo in maniera meccanica.

Questo ti porterà ad una serenità mentale e di risultati sorpredente.Se pensi che questo articolo possa essere di aiuto ad altri trader condividilo sui vari social media.

Grazie

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.