Obbligazioni Venezuela, un impulso inatteso degli investitori

Scritto il 22 Giugno, 2016 - 7:32 da Dominosolutions.it

Violente rivolte per il cibo, inflazione record, due giorni di lavoro e di blackout energetici che durano per ore: il Venezuela è immersa in profondità in una delle peggiori crisi economiche della sua storia.

Venezuela

Venezuela

Eppure, contro ogni pronostico, il paese ha sempre rispettato gli oneri debitori, effettuando pagamenti su miliardi di dollari di obbligazioni in valuta estera, anche se negli ospedali mancano i soldi per pagare gli antibiotici.

L’impegno disciplinato per soddisfare i propri obblighi di debito internazionali ha sfidato le previsioni degli analisti, contribuendo ad un rally inaspettato in obbligazioni venezuelane in quanto gli investitori rivalutano le ipotesi di una impostazione predefinita.

Il Venezuela ha adottato un approccio estremo al servizio del suo debito ed evitando il default. Pochissimi paesi hanno fatto questi passi. Forse solo la Romania sotto Ceauşescu nel 1980

, ha riferito Guillermo Mondino di Citi.

All’inizio di questo mese, Bank of America Merrill Lynch ha detto che ha visto alcune correlazioni quest’anno sul rimbalzo dei prezzi del petrolio che ha alzato i prezzi dei bond con scadenza 2027 da un minimo record di 33 centesimi di dollaro in febbraio a 46 centesimi. Il Brent ha toccato i massimi degli ultimi otto mesi la settimana scorsa.

Mentre il debito del Venezuela scambia ancora a livelli pressoche alti, l’ipotesi suggerisce una maggiore fiducia nei tassi di recupero più elevati nel caso ci fosse una ristrutturazione del debito. Il costo assicurativo contro un ipotetico default è decisamente sceso, anche se rimane il più alto del mondo. Eppure in Venezuela, la decisione di dare priorità ai finanziatori stranieri quando le merci di base scarseggiano ha disorientato i cittadini.

Il Venezuela è membro dell’OPEC e siede sulla più granda riserva di greggio del mondo. Ma la sua economia, che si basa sugli idrocarburi per quasi tutti i suoi proventi delle esportazioni, è stata paralizzata dalla cattiva gestione e prezzi del petrolio bassi. Mentre l’inflazione è salita e l’economia si è contratta lo scorso anno, i prezzi delle obbligazioni a breve scadenza sono scese a nuovi minimi in quanto gli investitori temevano che non sarebbero stati rimborsati per intero.

Maduro continua ad insistere che il paese continuerà a soddisfare i pagamenti del debito e ha annunciato l’intenzione di tagliare le importazioni di quasi la metà quest’anno al fine di preservare la valuta forte. Ma gli analisti del debito sovrano dicono che questo non può essere semplicemente il risultato della “fede” nel sostenere la santità del contratto di creditore-debitore. Al contrario, essi credono che il Venezuela sia legato da una struttura giuridica che sostiene il suo debito sovrano.

Il default potrebbe portare ad un disastro in stile argentino, con i creditori che tentano il sequestro dei beni statali come Citgo Petroleum Corporation, controllata statunitense di PDVSA. Una battaglia legale lunga coi creditori dei dati di controllo potrebbe anche tagliare l’accesso del Venezuela ai mercati finanziari, ha detto Mitu Gulati, professore alla Duke University School of Law. Come l’Argentina, alla maggior parte delle obbligazioni del Venezuela mancano le “clausole di azione collettiva” che legano tutti i creditori ad accettare un accordo di ristrutturazione concordato dalla maggioranza.

Il paese ha ora una breve finestra durante il quale il credito sarà in bilico, con i pagamenti di più di 4 miliardi di dollari, dato che a ottobre e novembre ci sarà la prossima tornata di pagamenti che metterà a dura prova la sua solvibilità.

Di seguito vi segnalo alcune obbligazioni venezuelane.

VENEZ 26-S 11.75 – 625AE7.TX – ETLX
ISIN USP17625AE71
Cedola annuale 11,75%
Frequenza cedola SEM.
Tipo cedola FISSO
Cedola in corso 5,875%
Prossima cedola 21/10/2016
Rendimento annuo 27,95%
Scadenza 21/10/2026
Rating emittente CCC

VENEZUELA 27 9.25 – US6AS3.TX – ETLX
ISIN US922646AS37
Cedola annuale 9,25%
Frequenza cedola SEM.
Tipo cedola FISSO
Cedola in corso 4,625%
Prossima cedola 15/09/2016
Rendimento annuo 22,64%
Scadenza 15/09/2027
Rating emissione B-
Rating emittente CCC

Dominosolutions.it

Domino Solutions è una società di analisi finanziaria indipendente con clienti in 7 paesi diversi. E' nata circa 11 anni fa, i suoi analisti sono laureati in economia e commercio in vari settori, dalla finanza aziendale a quella dei mercati globali. I nostri spaziano dall'aggressivo americano, al difensivo europeo, titoli italiani, ETF, CFD su azioni, valute, materie prime e indici. L'ottica temporale va dall'intraday fino ad un massimo di 24 mesi in base allo strumento. Scrive per varie testate giornalistiche, Investing.com, Trend-online.com, Yahoo finance e il Sole 24 Ore. I suoi punti di forza sono l'analisi fondamentale dei bilanci societari fino alla costruzione di algoritmi tecnici capaci di anticipare le inversioni di trend. Il sito italiano è http://www.dominosolutions.it