Nasdaq 100, “sell in May and go away”?!

Scritto il 5 Maggio, 2016 - 10:53 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
2021 letture

 

Nasdaq 100, grafico di Price Action daily

Nasdaq 100: non so se quest’anno il detto “sell in May and go away” sarà rispettato ma sicuramente già dalla metà di aprile abbiamo assistito ad un cambio di tendenza nei grafici di Wall Street, in particolare sul Nasdaq 100, che potrebbe anche proseguire nell’attuale fase discendente fino ai livelli di supporto dello scorso mese di febbraio. Nel caso specifico, il Nasdaq dopo aver raggiunto a metà aprile i massimi relativi in area 4.570 ha iniziato un movimento di storno che ha dapprima violato la media mobile al ribasso e poi anche e l’area di supporto 4.450. Su tale livello chiave stavo ricercando potenziali set up di trading rialzisti in un’ottica quanto meno di lateralità e di range ma, al contrario, è venuto fuori un break-out ribassista con violazione anche del livello 4.350 punti e quindi un rafforzamento del trend discendente di breve periodo. In questo momento (ma siamo ancora ad inizio seduta) abbiamo un movimento di correzione tecnica e, qualora fosse confermato a fine giornata, sarebbe interessante  ricercare proprio sul livello appena violato un setup di Price Action short per considerare un’ entrata in vendita con target di profitto sul supporto in area 4.100.  Il time frame settimanale conferma al momento quello giornaliero, con un prezzo al di sotto della media mobile; il grafico mensile invece ci presenta ancora un trend rialzista di lungo periodo, con una EMA21 in avvicinamento dal basso. L’importante dato macroeconomico che sarà pubblicato domani sui dati del mercato del lavoro negli Stati Uniti potrebbe accentuare la volatilità non solo sul dollaro ma anche sugli indici azionari e quindi attenzione ai movimenti repentini che questo CFD potrebbe realizzare nella direzione dell’attuale tendenza di breve ma…non necessariamente, quindi è consigliabile (in caso di una strategia di ingresso) diminuire il rischio/position size e valutare entrate prudenziali (ordini di tipo “stop”)!
Maurizio Orsini
www.mauriforex.com (valute e materie prime)
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

NAS100 D1 (05-05-2016 1050)

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.