Un mondo chiamato Usa

Scritto il 11 Giugno, 2015 - 8:50 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1877 letture
Tag

Un mondo chiamato Usa.Oggi voglio farti notare alcuni aspetti importanti,su cui fare una riflessione,vediamoli insieme.

Usa

Usa

Oggi si parla di Grecia, di Europa, ma in realtà a mio avviso il mondo invece che chiamarlo terra,potremmo chiamarlo Usa,un fenomeno da studiare nelle tecnica, da temere nella sostanza.

Partiamo da un po di fatti in ordine sparso:

-Dopo 20 anni, Erdogan perde la maggioranza in Turchia, il partito all’opposizione sui i curdi finanziati da chi? Usa.

-Euro dollaro.Inizio del quantitative easing americano euro dollaro crolla.Inizio della politica restrittiva Usa il cross euro dollaro schizza al rialzo, quindi indipendentemente dalla politica economica è tutto sempre a vantaggio Usa.

-Usa hanno delle scaramucce con la Russia, crollo del prezzo del petrolio e super mega sanzioni, che mettono in ginocchio l’economia europea, sia in termini di fatturato perso, che di rischi legati all’approvigionamento del gas.

-Venezuela,pur di avere il loro petrolio,hanno ridotto il paese con continui sabotaggi sull’orlo del fallimento.Il paese che ha i giacimenti petroliferi in termini di qualità e qualità tra i migliori al mondo.

-Argentina è andata in un select default,non perché non paga,ma perché un giudice americano ha sentenziato che l’Argentina deve pagare per una sentenza nei confronti di alcuni fondi Hedge.

Questi sono alcuni esempi,ma potrei farne molti altri.La tecnica? Voler essere presente ovunque,in che modo?  Direttamete o appoggiando la minoranza.Questo comportamento sta portando positività nel mondo? A mio avviso no ci sta portando verso una netta separazione tra elite pensante e un popolo che deve esser lobotomizzato o forse già lo è.Io, tu cosa posiamo fare? Vivere in maniera consapevole le nostre scelte.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.