Mercati finaziari 2016, quale sarà il tema caldo?

Scritto il 11 Gennaio, 2016 - 14:45 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2420 letture
Tag

Mercati finanziari 2016, quale sarà il tema caldo? Oggi voglio analizzare con te quale potrebbe essere il tema hot per il 2016.

Mercati finanziari 2016

Mercati finanziari 2016

Le borse mondiali, vivono di temi, di cicli, partiamo dal 2015 e cerchiamo di capire che cosa ci aspetta nel 2016.

La borsa, ci richiede grande flessibilità mentale, di non attaccarci ai temi, soprattutto se ci hanno creato dei danni economici o ci hanno colpito maggiormente, questo è un principio base, che risulta essere molto difficile da capire. Un tema economico nasce, ha dei risvolti, poi subisce un assestamento, segno che quella storia è finita, spesso gli investitori, specie quelli più piccoli, continuano a vivere credendo che questo tema sia eterno. La spiegazione psicologica e di semplice affezione o di paura se l’evento stesso ci ha creato dello stress.

Cina

Cina

Temi caldi del 2015:
-Crollo del prezzo delle materie prime.

-Scoppio della bolla cinese.

Sono ormai temi passati, per varie ragioni. La Cina ha dichiarato al mondo di essere in difficoltà, che non c’è la fa a crescere. A livello operativo, se pur con qualche esperimento azzardato che ha portato scompiglio sui mercati, risulta essere una banca centrale davvero molto attiva, che agisce finché non vede dei risultati concreti.

Le materie prime, sono arrivate su dei livelli talmente bassi, che o vengono prodotte gratis, oppure non possono continuare a scendere.

Dal punto di vista pratico, questo non vuol dire comprare a mani basse Cina e petrolio per fare due nomi noti, qualche strascico è ancora possibile, ma semplicemente non ci dobbiamo attenere grandi svalutazioni, che non saranno a mio avviSo i temi che domineranno il 2016.

Premesso che la sfera di cristallo non c’è l’ha nessuno possiamo affrontare un grande tema:

-Stiamo vivendo dopo 9 anni, il passaggio degli usa da una politica ultra espansiva a una politica restrittiva da una parte, mentre il resto del mondo, Giappone, Europa Cina che cercano di bilanciare a livello di massa monetaria, la riduzione apportata dagli Usa. Questo passaggio che molti sottovalutano potrebbe avere delle conseguenza molto dure, perché si tratta di un passaggio inesplorato.Il Quantitative easing è una procedura invetata dalla Fed 9 anni fa, che rappresenta una tecnica monetaria nuova, poi questo modus è diventato la norma.Ora si sta cercando di fare una nuova variazione, senza dati pregressi senza capire come il mercato tenderà ad allinearsi in futuro.

Questo credo che sia il tema forte:

-Perchè nessuno ne parla.

-Perchè si tratta di un passaggio economico delicato, in un territorio inesplorato, con tutte le conseguenza del caso.

Questa dinamica avrà delle conseguenza pratiche che io oggi non sono in grado d’identificare con un nome, ma che a breve potremo notare. Tu devi immaginare, come se tu prendessi un veleno, entra nel tuo corpo, ma non sai che organo esso toccherà.

Noi abbiamo un grande vantaggio però, sappiamo che del veleno sta entrando nel sistema o meglio ne sta uscendo e che qualche organo si ammalerà, quello sarà il tema caldo, che inizialmente verrà sottovalutato, ma noi sapremo che invece sarà un elemento di probabile forte shock per i mercati. Io appeno noterò qualche segnale chiaro te lo segnalerò. I mutui Sub Prime hanno iniziato così per fare un esempio.. Tutti sapevano che c’era un problema sul credito facile e poi….

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.