Mercati azionari: le banche centrali dicono short

Scritto il 25 Settembre, 2014 - 8:42 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1976 letture
Tag

Mercati azionari: le banche centrali dicono short. Ieri sono uscite delle dichiarazioni molto interessanti che vanno molto in sintonia con quello che si vede con il mercato.

mercati finanziari

mercati finanziari

Mi hanno colpito due dichiarazioni molto importanti per i mercati azionari:

-Un membro Fed votante dice che il dollaro si sta rivalutando troppo velocemente che questo mette a rischio l’inflazione e quindi anche il rialzo dei tassi.

-Abe dice che il Giappone non deve basare la sua crescita sul rafforzamento dello Yen.Se a questo si aggiunge anche il fatto che la volonta di iniettare nuovo denaro nel mercato non c’è più…

Questo che cosa significa? Che il cross più importante al mondo Usd yen deve scendere e a ruota anche i mercati azionari.Ovvio che una decisione di trade non si basa solo su dchiarazioni,ma su un complesso di fattori,ma questo nuovo aspetto è molto interessante.

Ma ora cosa vedo sul mercato in termini oggettivi?

Lo Yen sta prendendo forza e una delle valute più forti già oggi e sono giorni che sta diventando sempre più forte, segno che si tratta di un processo strutturale.

Il dollaro invece è ancora fortissimo, la valuta più forte, quindi qui si deve avere ancora il segnale dal mercato.Penso di ritenere un segnale valido quando vedremo almeno due chiusure con un dollaro, debole al momento è molto forte,ma va monitorato con attenzione perché si trova in un territorio minato.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.