Mercati azionari in tensione perchè?

Scritto il 18 Aprile, 2022 - 10:46 da Fabio Troglia
Pubblicato in
770 letture
Tag

I mercati azionari in queste ultime settimane sono tornati in tensione.Quali sono le ragioni,ma soprattutto sono strutturali?

Nel grafico in oggetto posssiamo osservare il grafico di prezzo dei Treasury americani. Possiamo notare che nonostante dovrebbe essere un asset difensivo, la sua discesa è stata più forte di quella relativa al mercato azionario.Il punto sui mercati prorpio qui,non tanto nella salita dei tassi di interesse che se raffrontati alla inflazione sono ancora negativi,ma il problema la velocità con cui questo fenomeno si è relazizzato.

Dal punto di vista macro e dei flussi, una forte salita della inflazione nel breve periodo dovrebbe portare gli investitori,verso tutti quegli assets che sono in grado di proteggere da questo rapido movimento,mentre dovrebbero vendere in maniera importante i bonds.

Oggi cosa osserviamo sui mercati?

-Silver e Gold stanno salendo e nel 2022 sono tra i pochi assets ad avere un andamento positivo.

-I prezzi dei bonds stanno crollando..ma troppo velocemente.

-Lo Yen si sta svalutando in maniera importante, favorendo il carry trade,ma al momento non si vedono dove stanno andando questi flussi di denaro.

-Azionario, dopo una forte salita ora sta facendo un tracciamento dei prezzi imporatante, senza aver ancora intaccato il recupero, ma certmanete da tenere in considerazione.

-Il Vix ossia la volatilità, in fase di rientro, quindi in un contesto favorevole ai mercati azionari.

Sintesi dei mercati azionari:

Tutti gli elementi quantitativi sono favorevoli ad una risalita dei prezzi del mercato azionario, che al momento però non si vede ancora nei prezzi reali.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.