Mamma Bruxelles: L’italia deve pagare

Scritto il 8 Dicembre, 2014 - 15:08 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1900 letture
Tag

Mamma Bruxelles: L’italia deve pagare.L’Italia si impegna,ma non basta e quindi deve fare di più, ma molto di più…

mamma bruxelles

mamma bruxelles

I ministri delle Finanze della zona euro chiederanno all’ di adottare misure aggiuntive per migliorare gli sforzi strutturali in linea con le richieste Ue, secondo una bozza del documento dell’Eurogruppo vista da Reuters.

“Rileviamo che in base alla valutazione della Commissione, lo sforzo strutturale dell’Italia nel 2015 sarà dello 0,1% del Pil mentre viene richiesto lo 0,5%… saranno perciò necessarie misure aggiuntive per consentire un miglioramento dello sforzo strutturale”, dice la bozza, che potrebbe ancora subire aggiustamenti.

Questo che cosa significa?

Nuove tasse, nuova contrazione dei consumi, continuazione del flusso migratorio di italiani benestanti fuori dal paese, ricambiati da immigrazione clandestina e di basso livello,sempre con in mente un obiettivo chiaro:

Portare la situazione del lavoro in Italia ad un livello talmente,umiliante,impoverito di tutele, con stipendi ridicoli.Tutto questo per rendere il paese nuovamente competitivo.

Obiettivo, i grandi imprenditori diventeranno sempre più ricchi, la classe media morirà definitivamente e rimarrà solo una base di popolazione in grande povertà.Pessimista? No, sono anni che descrivo questo scenario che si sta realizzando per filo e per segno,quindi non prendere questo come un augurio malevolevo, ma come un’ occasione di risveglio e di azione per uscire da questo schema perverso.

Ora ringraziamo e salutiamo mamma Bruxelles!!

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.