Listini Usa, dove possono arrivare?

Scritto il 19 Aprile, 2016 - 7:01 da Alessandro Cocco
Pubblicato in
2250 letture
Tag

Gli indici americani, non sembrano confermare il movimento ribassista, ma invece….

 

Analizziamo i maggiori indici americani:

S&P500

S&P500Daily

S&P500 si attesta in mattinata a 2069.50 punti dopo il rimbalzo avvenuto sul supporto dinamico sfiorato in apertura dal gap down, con tutta probabilità in giornata andrà a chiudere il gap andando a testare la resistenza statica a 2076.83 punti la quale sua violazione porterebbe la quotazione a ridosso della resistenza dinamica che poggia sui massimi del 2015, pertanto data la situazione attuale possiamo considerarci nuovamente in pieno trend rialzista e quindi seppur timidamente il sentiment permane rialzista. Se la quotazione dovesse violare le due resistenze facendo particolare attenzione a quella dinamica con tutta probabilità la quotazione potrebbe sbalzare in area 2110.00 punti raggiungendo i massimi di Ottobre 2015. Qualora invece, la quotazione dovesse violare il supporto dinamico possiamo aspettarci lo scenario opposto, ovvero che la quotazione potrebbe arrivare a testare il supporto statico a 2054.71 punti, la quale violazione porterebbe il listino a testare il supporto statico in area 2029.83 punti.

DJ30

DJ30Daily

Il DJ30 a nostro avvio ha qualche conferma rialzista in più i quali vanno ad aggiungersi al già sentiment rialzista in quanto, la quotazione ha violato la resistenza dinamica che poggia sui massimi di fine 2015, generando con il gap down un buon pullback, pertanto qualora la quotazione dovesse violare i massimi del trend in atto toccati la scorsa settimana, i quali molto vicini alla resistenza statica a 17903 punti livello dei massimi assoluti di fine 2015 potremmo vedere la quotazione rialzare ulteriormente andando a testare la resistenza statica a 18115 punti. Qualora dovesse verificarsi lo scenario inverso, ci aspettiamo la violazione del supporto dinamico che porterebbe la quotazione a testare e probabilmente violare il supporto statico a 17629 punti il quale se fosse violato porterebbe il listino a testare il supporto statico a 17423 punti.

NASDAQ100

NASDAQ100Daily

La quotazione per il NASDAQ100 resta al di sotto della resistenza dinamica che poggia sui massimi di fine 2015 e la quotazione permane al di sopra del supporto dinamico dell’attuale trend e in un range di quotazione con supporto statico a 4487.08 punti e con resistenza statica a 4562.53 punti, ultimo massimo toccato dall’attuale trend. Pertanto considererei il listino in una fase di congestione e in attesa delle violazioni di tali livelli strategici il nostro sentiment è neutrale. Qualora il listino dovesse muoversi al rialzo ci aspettiamo la violazione della resistenza statica a 4562.53 punti il quale potrebbe far rialzare il listino alla resistenza statica a 4684.09 punti nel caso la quotazione dovesse invece muoversi al ribasso ci aspettiamo la violazione del supporto statico a 4487.08 punti il quale venisse violato farebbe scivolare la quotazione a supporto statico in area 4404.02 punti.

RUSSELL2000

RUSSELL2000Daily

Per le small cap americane la situazione sul quadro tecnico è simile a quella del NASDAQ100, in quanto anch’esso è congesto in una range di quotazione con supporto statico a 1104.0 punti e con resistenza statica a 1137.0 punti, restando al di sotto della resistenza dinamica poggia sui massimi del 2015 e al di sopra del supporto dinamico che poggia sul trend in atto. Pertanto il sentiment è neutrale in attesa della violazione dei livelli strategici. Qualora dovesse violare la resistenza statica a 1137.0 punti la quotazione potrebbe testare la resistenza statica a 1160.0 punti, qualora dovesse invece violare il supporto statico a 1104.0 la quotazione potrebbe scivolare in area 1072.0 punti.

Chi sono
Alessandro Cocco

Financial Advisor (Bonetti Financial)