Lettonia, ecco la prossima vittima sacrificale

Scritto il 5 Giugno, 2013 - 18:17 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1505 letture
Tag

Lettonia, ecco la prossima vittima sacrificale, nel 2014 entrerà nell’euro,ma cerchiamo di capire il giro infernale che tocca a tutti i paesi che vogliono entrare nell’euro.

Lettonia,prossima vittima scacrificale

Lettonia,prossima vittima scacrificale

Intanto vediamo il comunicato:

(ANSA) – BRUXELLES, 5 GIU – La Lettonia e’ pronta ad entrare nell’euro dal 1 gennaio 2014: lo ha stabilito la Commissione Ue il cui parere deve ora essere approvato dai leader europei. Per il commissario Olli Rehn e’ la dimostrazione che ”chi aveva predetto la disintegrazione della zona euro si sbagliava”.

Per la Commissione la Lettonia ha raggiunto un ”elevato livello di convergenza con la zona euro”, percio’ propone al Consiglio di farla accedere dal 1 gennaio 2014. I ‘criteri di convergenza’ sono tutti rispettati: tasso di cambio stabile, l’inflazione negli ultimi dodici mesi e’ stata in media di 1,3% (il limite scritto nel Trattati e’ 2,7%). Il deficit, dall’8,1% del 2010, e’ sceso all’1,2% nel 2012 ed e’ atteso invariato nel 2013. E la correzione e’ per Bruxelles ”sostenibile e credibile”, percio’ ha gia’ raccomandato all’Ecofin la chiusura della procedura per deficit eccessivo. Il debito e’ al 40,7%, quindi ben sotto il tetto del 60%.

”L’esperienza della Lettonia dimostra che un Paese puo’ con successo superare i suoi squilibri, sebbene severi, e riemergere piu’ forte”, scrive la Commissione nel suo rapporto. La Lettonia infatti, in seguito alla profonda recessione del 2008-2009 che ha polverizzato un quinto del suo pil, ”ha agito con decisione” sostenuta dal programma di assistenza finanziaria di Ue-Fmi, che ha migliorato la flessibilita’ e la capacita’ di consolidamento dell’economia. ”E questo ha ripagato: secondo le previsioni la Lettonia sara’ l’economia che crescera’ piu’ rapidamente quest’anno”, scrive Bruxelles.

Vi ricordate quando tutti parlavo di fallimento dell’Euro, e io ero l’unico che sosteneva che non solo la moneta unica non si sarebbe distrutta,ma bensì rafforzata, con l’entrata di nuovi polli ops paesi,ora in corsa abbimo la Lettonia e la Croazia.

I paesi vengono attratti da dei miraggi:

-Più turismo grazie ad una moneta molto diffusa.

-Più stabilità economica grazie agli aiuti internazionali( Si ma a quale prezzo vengono erogati).

-Più investimenti stranieri.

In realtà i capi della Comunità economica europea hanno come unico obiettivo quello di avere più stati,che facciano pù Pil e quindi più massa critica,questo renderà l’Euro sempre più inattaccabile.Altro obiettivo è quello di inserire il maggior numero di paesi con l’obiettivo di comandarli.Infatti questi stati non hanno capito che il rapporto rischi-benefici per entrare in Ue, cosi come è strutturata non sono molti,il problema che i politici del paese che decidono di far entrare il paese nella zona Euro hanno innumerevoli vantaggi…non stiamo ad elencare in questa sede di che tipologia….quindi non ci rimane che guardare la Lettonia, la prossima vittima sacrificale.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.