La storia dei mercanti di sardine: traders, investitori, money management

Scritto il 23 Novembre, 2013 - 8:28 da Lorenzo Zardi
Pubblicato in
1858 letture
Tag

La storia dei mercanti di sardine: traders, investitori, money management

Qualche settimana fa bazzicavo nel Palazzo Mezzanotte a Piazzaffari insieme a due colleghi più anziani che operavano quando ancora c’era la borsa urlata, gli agenti di cambio, le banche nelle balconate superiori della borsa.. e quando siamo andati a pranzo in un’osteria in zona mi hanno raccontato una storiella che mi è rimasta impressa nella mente e che non scorderò mai.. riguarda quello che sono i trader, quello che fanno quando speculano sul prezzo senza considerare gli strumenti come veri e propri investimenti e senza considerare l’aspetto di un portafoglio ben composto, cosa che ho imparato ad apprezzare nei mesi in cui sono impegnato in quest’attività con molti professionisti di settore:

Un giorno molto tempo fa viveva a Bari un uomo ricchissimo, che aveva molte donne con se, una vita invidiabile, molto rispetto e anche un pizzico di invidia che maturava negli animi dei suoi compaesani.. Un giorno si recò da lui un altro uomo che con baldanza gli chiese:

“Ma come fai ad essere così ricco e ad avere tutto questo?”

Al che il signore gli spiegò senza mezzi termini:

“Non è un segreto, io trasporto sardine dall’Albania all’Italia, e dall’Italia alla Sardegna, e da lì in America, Tutto qui, faccio avanti e indietro in base alle condizioni di oggi, di domani.. a volte rimango fermo e basta”

Al che l’altro se ne andò tutto felice, comprò una barca, ed entrò nel commercio delle sardine.

Dopo un anno si incontrarono di nuovo: il commerciante sempre più ricco, e l’altro sporco e ammalato, al che il ricco commerciante gli chiese: Ma che ti è successo?

“Ho mangiato le sardine dalle scatole e mi sono ammalato”

Il vecchio commerciante gli rispose

“Ecco vedi è qui che hai sbagliato: non ti deve interessare cosa c’è dentro e qual è la qualità delle sardine, devi solo trasportarle e basta, qui hai fallito”

Quindi chi trada strumenti a fine speculativo e fa trading anche su tassi di cambio, non deve troppo preoccuparsi di quello che pensa che dovrebbe succedere agli strumenti utilizzati, di quello che è il valore teorico, il prezzo reale, non deve tradare con troppa “emotività” e nemmeno con troppi ragionamenti, cercare opportunità dove non ci sono, eccetera..

Diverso è per un investitore professionale che lavora su portafogli di investimento e risparmio dove bisogna creare e trovare il valore intrinseco e soffrire un po’ può ripagare nel lungo periodo, dove bisogna considerare aspetti macroeconomici, e di ciclicità..

Tutto questo ad un trader non interessa, considerare un’entrata long o short in base ai cicli economici non è una buona idea: il mercato non è efficiente, come insegnano nelle aule delle università di economia! Almeno non lo è nel breve periodo: tanto più il timeframe è breve, tanto più il prezzo è inefficiente, subentra l’emotività e il sentimento degli operatori..

traders e investitori

Così come la gestione del rischio del portafoglio.

Un trader a differenza di un investitore ha un lasso di tempo in cui gestire il rischio abbastanza breve, che va da qualche ora a qualche settimana, per cui la politica di money Money Management è certamente fondamentale e molto importante poichè va attuata per ogni operazione!

Vorrei lasciare qui delle slides che ho usato qualche tempo fa per spiegare cosa si intende con Money Management e alcuni esempi interessanti.

Buon week end a tutti!

Money Management (.ppt-download)

Chi sono
Lorenzo Zardi

Sono laureato in Economia e Finanza, ho maturato interesse per il trading speculativo e per l'analisi tecnica applicata agli strumenti finanziari negli ultimi anni in cui mi sono affiancato a traders professionisti, operatori in strumenti mobiliari e professori universitari. Continuo gli studi universitari nel corso di laurea specialistica in Finanza, Intermediari, Mercati. Ho intrapreso altresì una formazione in un private office di consulenza finanziaria collaborando con professionisti di alto livello nel settore della consulenza e della promozione finanziaria, dell'analisi di mercato macroeconomica, monetaria, tecnico-grafica.