Italians do it better

Scritto il 13 Novembre, 2013 - 4:59 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1837 letture
Tag

Italians do it better.Su suggerimento di mia suocera,ho deciso di evidenziare quelle che sono le doti degli italiani che maggiormente mancano in giro per il mondo.

Italians

Italians

Purtroppo come sapete io non sono un detrattore dell’,assolutamente,ma semplicemente constato la realtà,se essa sa essere dura e crudele non è colpa mia che sono solo un narratore di ciò che vedo.Bisogna fare una grande distinzione tra Italia e italians,infatti nel ex bel paese, il sistema non funziona assolutamente,ma gli italians che la vivono hanno spesso grandi doti.

Nelle mie piccole esperienze avute nel corso dei miei vari viaggi e ora riacuite da Malta e ora da Dubai che cosa emerge?

-Gli italiani sono dei bravissimi costruttori.Sia in termini di tecnologie e materiali utilizzati,sia in termini di finiture.All’estero è difficile trovare delle soluzioni come quelle proposte in Italia soprattutto in alcune aree.

-Problem solving,ossia la genialità,la capcità di non fermarsi davanti all’ostacolo,ma di reagire in maniera brillante e geniale e trovare delle soluzioni fuori dal comune.Questa genialità penso sia legata all’abitudine italiana dell’essere sempre in difficoltà con un governo oppressivo e una burocrazia mastodontica.

-Capacità artistiche,sia in ambito di creazione di opere d’arte e prodotti belli,sia in termini più manuali con la cucina.La passione e la professionalità italiani in questi settori è sempre al top.

-Il gusto,in senso ampio del termine.Il gusto del bello del raffinato,spesso quando cammini per strada, puoi riconoscere un italiano da come è vestito,lo puoi riconoscere dal tipo di cose che mangia.Il gusto devo dire che non è di casa all’estero, spesso sia nel vestire sia nel mangiare  si vedono delle vere accozzaglie che per un italiano sarebbero inimmaginabili.

Quindi cari italians,consci della nostre capacità, dobbiamo andare nel mondo a farle conoscere, dobbiamo andare alla conquista del mondo,per poi un giorno, se le condizioni cambieranno fare come fanno oggi paesi in forte sviluppo, importare il nostro Know-how in patria.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.