Isis, Al Quaida sei sicuro esistano davvero?

Scritto il 9 Gennaio, 2015 - 21:19 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3108 letture
Tag

Isis, Al Quaida sei sicuro esistano davvero? Oggi vorrei fare qualche riflessione su questi due fenomeni,cercando di vederli da un angolazione inusuale.

Isis

Isis

 

Abituato a gestire i mercati, oramai da anni ho preso anche l’abitudine a guardare le news e la realtà con occhi differenti, ossia osservadoli da diversi punti di vista.

Sarò diretto:

Io penso che queste organizzazioni siano state create ad arte da soggetti terzi.Ossia questi poveri malcapitati che si vedono nei telegiornali esistono veramente, ma sono a busta paga di personalità di alto rilievo che hanno in mente uno scopo ben preciso.

Se io creo paura, la gente avrà paura, se noi siamo in guerra contro il male si potranno adottare tutte le misure necessarie per combattere lo stesso.

Ti stai rendendo conto di quello che accade oggi? Facciamo un esempio con l’Isis? Da un giorno all’altro, appaiono sui cari canali media dei soggetti che decapitano la gente, proclamandosi appartenenti ad una nuova associazione denominata Isis, mai sentita prima.Nel giro di qualche mese, quando si va dal macellaio,dal parrucchiere il tema principale dopo il meteo:

“Cosa sta facendo l’Isis??”Missione compiuta.

Tutto questo, oltre creare odio,oltre a determinare la morte di poveri soggetti malcapitati, che devono essere usati per l’ottenimento dello scopo paura che cosa comporta? Per difenderci dalla paura è necessario che gli stati diventino sempre più invasivi nei confronti dei cittadini.

Prova a pensare rispetto a qualche anno fa, cosa comporta oggi prendere un volo e andare negli Usa:

-Obbligo di un microchip nel passaporto.

-Obbligo di fare l’Esta, un formulario on line.

-Prima della partenza, scan dei tuo passaporto.

-Bisogna avere tutte le batterie cariche di tutti i dispositivi elettronici.

-Foto delle retina.

-Impronte digitali di entrambe le mani.

Attenzione tu non sei un ricercato,ma una semplice persona che ha deciso di andare dal tuo paese in un altro, magari semplicemente per fare una vacanza.

Siamo entrati in un era terribile, in una guerra tra il libero cittadino e lo Stato, che in tutti modi dai conti correnti, agli spostamenti ha un unico obiettivo:

Violare la privacy del popolo per controllarlo per manipolarlo.

Se stasera non hai nulla da fare, guarda questo Film:

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.