Investire in 3 azioni americane a buon mercato

Scritto il 28 Gennaio, 2016 - 4:47 da Dominosolutions.it

Investire in 3 azioni americane a buon mercato.Oggi vediamo nel dettaglio di quali titoli si tratta.

3 azioni

3 azioni

La partenza delle borse americane e delle sue azioni nei primi giorni del 2016 è stata una delle peggiori mai viste, ma come se non bastasse il crollo di Venerdi 15 ha trascinato gli indici verso il peggior inizio mai avuto nei primi 10 giorni. Anche se il Nasdaq ha una minor esposizione al settore energetico, il sentiment degli investitori, guidato dal crollo continuo dei prezzi del petrolio, ha influenzato notevolmente la performance dell’indice tecnologico quest’anno. Inoltre, anche i timori sulla crescita globale Cinese hanno avuto il loro peso. E per coronare il tutto, il titolo Intel affossato in un colpo senza precedenti per l’indice, nonostante le sue trimestrali siano state superiori alle attese degli analisti. In questo contesto, gli investitori potrebbero ritenere conveniente investire nei titoli che compongono il Nasdaq, con forti fondamentali, ora disponibili a prezzi scontati a causa del sell-off.

Se crollo persistente dei prezzi del petrolio e l’economia cinese debole, sono i principali colpevoli del crollo del mercato di quest’anno, alcuni dati economici deludenti, recentemente rilasciati sul fronte americano, non sono da meno. Come detto, le crescenti aspettative sull’eliminazione delle sanzioni iraniane, ha trascinato giù il settore energetico, che a sua volta ha pesato sui benchmark. Il petrolio WTI è crollato del 6,1% a $ 29,42 al barile, il Brent dello 0,1% a $ 31,01 al barile. I deludenti dati cinesi sui nuovi finanziamenti bancari hanno aumentato le preoccupazioni per quanto riguarda la già debole economia. I dati ufficiali hanno mostrato che il volume dei nuovi prestiti nel mese di dicembre a 597.8 miliardi di yuan (90,7 miliardi di dollari), è in calo rispetto al dato di novembre di 708.9 miliardi di yuan. Si dice che le condizioni di lenta crescita economica e un forte aumento del debito cattivo hanno avuto un impatto negativo sulle attività di business il mese scorso, che a sua volta ha colpito il volume dei nuovi prestiti. La situazione è stata peggiorata dai dati economici americani scoraggianti che hanno gettano un velo sui mercati. Il New York Empire State Index – un importante indicatore di attività di produzione – è sceso da -6,2 a -19.4 nel mese di gennaio, per inciso, il livello più basso dal mese di Aprile del 2009. La Federal Reserve ha segnalato che la produzione industriale è diminuita per il terzo mese consecutiva in dicembre dallo 0,4%. Anche il comparto vendita è stata colpito con un fatturato in calo dello 0,1% nel mese di dicembre, sollevando preoccupazioni sulla spesa dei consumatori.

Dicevamo di Intel Corp. (INTC), le cui azioni sono crollate del 9,1% nonostante nel quarto trimestre abbia pubblicato un utile di 74 centesimi per azione, che era di 11 centesimi superiore alle stime degli analisti. I ricavi sono aumentati dell’1% su base annua a $ 14,90B, anche essi superiori alle stime di $ 14,8B. Tuttavia, il margine lordo è sceso al 64,3% dal 65,4% del trimestre di anno fa. Inoltre, Intel prevede ricavi nel range di $ 13,6-14,6B per il primo trimestre del 2016, questa previsione è inferiore alle stime di Wall Street. La debolezza nel mercato dei PC, che rappresenta la maggior parte del fatturato di Intel, dovrebbe persistere ancora, vista la lenta crescita dell’economica globale, soprattutto in Cina, può continuare a danneggiare la domanda di personal computer e server e pesare quindi sulla società.

In realtà, il calo significativo dall’inizio di quest’anno ha offerto un’eccellente opportunità per gli investitori di ottenere titoli fondamentalmente forti a prezzi scontati. Ecco 3 azioni del Nasdaq a bassa capitalizzazione, scelte considerando la metrica prezzo/utili (P/E), fattore importante per i titoli value. Questo rapporto mostra agli investitori quanto stanno pagando per ogni dollaro di guadagni generati.

Hawaiian Holdings Inc. (HA) si occupa principalmente di trasporti di linea di passeggeri, merci e posta. La società ha un P/E ratio di 8,51%, inferiore rispetto alla media del settore che è del 8,71%.

Central Garden & Pet Comp. (CENT) è leader nell’innovazione, commercializzazione e produttore di prodotti di marca di elevata qualità per il giardinaggio e negozi di rifornimenti per animali domestici. La società ha un P/E ratio di 13,42%, inferiore alla media del settore che è del 16,09%.

Photronics Inc. (PLAB) è un produttore leader a livello mondiale di fotomaschere. PLAB ha un P/E ratio di 14,09% rispetto alla media del settore che è del 16,45%.

Dominosolutions.it

Domino Solutions è una società di analisi finanziaria indipendente con clienti in 7 paesi diversi. E' nata circa 11 anni fa, i suoi analisti sono laureati in economia e commercio in vari settori, dalla finanza aziendale a quella dei mercati globali. I nostri spaziano dall'aggressivo americano, al difensivo europeo, titoli italiani, ETF, CFD su azioni, valute, materie prime e indici. L'ottica temporale va dall'intraday fino ad un massimo di 24 mesi in base allo strumento. Scrive per varie testate giornalistiche, Investing.com, Trend-online.com, Yahoo finance e il Sole 24 Ore. I suoi punti di forza sono l'analisi fondamentale dei bilanci societari fino alla costruzione di algoritmi tecnici capaci di anticipare le inversioni di trend. Il sito italiano è http://www.dominosolutions.it