Invest banca, lancia ib Navigator opportunità oppure..

Scritto il 19 Luglio, 2015 - 19:00 da Fabio Troglia
Pubblicato in
4009 letture
Tag

Invest banca, lancia ib Navigator opportunità oppure.. Mentre navigo su internet leggo un articolo che mi incuriosisce.

Invest banca

Invest banca

Ti riporto di base un articolo esasutsivo, sul funzionamento da Finanza.com, dopo la lettura troverai il mio pensiero:

Rendere possibile l’accesso a migliaia di titoli e a un servizio di asset allocation con un investimento minimo contenuto. Il tutto in una “soluzione finita”.
Sono gli obiettivi fondamentali dell’accordo di collaborazione che ha preso il via oggi tra iShares e Invest Banca per rendere disponibile agli investitori un servizio di gestione patrimoniale in ETF accessibile attraverso la piattaforma online della banca toscana.
iShares assisterà Invest Banca nella creazione di una linea di portafogli denominata “IB Navigator”, che si compone di due tipologie di gestione, Income e Income &Growth, che vengono lanciate a partire da oggi.
Income è  composta da soli ETF obbligazionari con livelli di rischio medio-basso, prevede un orizzonte temporale d’investimento di 3 anni e un obiettivo di rendimento del 2,5% +/-0,25%.
Income & Growth prevede invece un investimento su asset class diversificate, con un livello di rischio medio.
Tutti i profili sono accessibili da un minimo di 15.000 Euro, richiedono commissioni di gestione da 0,8% a 0,9% senza fee di ingresso, di uscita e di performance e sono direttamente disponibili online sul sito di Invest Banca. E’ prevista in qualsiasi momento la possibilità di switch senza costi tra le 2 gestioni, così come la possibilità di liquidare l’investimento.

La gestione è dinamica: i portafogli sono rivisti almeno trimestralmente ed è previsto un intervento umano in presenza di avvenimenti eccezionali. Come funziona nella pratica?

Si può parlare di un servizio di Robo-advisory, ma più efficace, perché, mentre questa prevede la sola consulenza, il servizio di iShares-Invest Banca può essere considerato una “soluzione finita”. Si parla in questo caso di Robo-Investing, perché partendo da portafogli modello elaborati da iShares, il cliente sottoscrive la gestione e può sempre visualizzare in tempo reale dove investe e la sua esposizione. I movimenti però, a differenza di quanto avviene nella Robo-Advisory, vengono posti in essere direttamente da Invest Banca. La banca quindi traduce in decisioni di asset allocation le indicazioni che arrivano anche dalla ricerca di iShares. “Il cliente – ha spiegato Stefano Sardelli, direttore generale di Invest Banca – avrà la possibilità di accedere a un prodotto altamente innovativo e alle expertise di un leader dell’asset management, usufruendo di avanzate ed esclusive tecnologie di gestione, direttamente dal proprio pc o smartphone a un costo estremamente concorrenziale”.

Riflessione a voce alta:
I robo-investing sono un prodotto nuovo? Si per l’ non per gli Usa dove moltissime di queste società si stanno facendo i soldi, alle spalle dei clienti.Infatti i clienti si lanciano in queste avventure credendo di avere dei risultati super, in realtà nella maggior parte dei casi generano solo commissioni per le banche.
-Parliamo di performance? Hanno un obiettivo di performance  compreso tra il 2.5% e il -0.25% commissione di gestione dello 0.9.Quindi vuol dire che alla meglio ti danno un fantastico 1.6% lordo,se ci togliamo il 26% di tasse quanto viene?
Circa l’1.2%. Io mi vergognerei a pubblicizzare questi prodotti.
-Seconda considerazione ti ricordi quando parlavo della fine dei consulenti bancari?
Vedi questo articolo:
Il treno è partito…
Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.