Inversioni di Trend con il Double Repo

Scritto il 29 Maggio, 2013 - 7:00 da Giuseppe Ricci
Pubblicato in
784 letture
Tag

Inversioni di Trend con il Double Repo.

Prima di entrare nei dettagli di questo semplice pattern ideato da Joe Di Napoli, è importante spiegare velocemente l’unico strumento utilizzato: una media mobile semplice spostata (SMA).
Per l’individuazione del trend, Joe Di Napoli utilizza delle medie mobili spostate, affermando che se il periodo di calcolo per la media mobile e il coefficiente di spostamento sono “appropriati”, le SMA tendono a ridurre i falsi segnali ed a prevedere l’azione del mercato in maniera efficace.

Una delle 3 SMA utilizzate da Joe Di Napoli, è la 3×3, cioè una media mobile semplice a 3 periodi, spostata in avanti di altri 3 periodi.
Per cui andiamo a settare il grafico, semplicemente con i prezzi e una 3×3, questo è tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Il pattern che stiamo per delineare si chiama DOUBLE REPO (Double Repenetration); vediamo le condizioni di setup:

1 – Il mercato è in deciso rialzo (sopra la 3×3) e si trova in questa condizione da almeno 8-10 periodi, se più anche meglio (pattern di inversione ribassista)

2- Si verifica una chiusura al di sotto della nostra SMA, poi ancora al di sopra e poi nuovamente al di sotto.

3 – fra la barra che ha effettuato la prima penetrazione al ribasso e la barra che ha effettuato la seconda penetrazione al ribasso, non ci dovrebbero essere più di 8-10 barre, se sono 3 – 4 ancora meglio.

4 – L’entry si effettua all’apertura della barra successiva alla barra che ha chiuso sotto la 3×3 e che ha effettuato la seconda penetrazione al ribasso, ma vediamo degli esempi che semplificano la comprensione del pattern.

Quello che vediamo di seguito è un grafico daily dell’ UsdJpy, osserviamo che  proviene da un trend piuttosto sostenuto, che si mantiene al di sopra della nostra 3×3.

Ad un certo punto i prezzi penetrano al ribasso la 3×3, poi vi tornano al di sopra e poi violano nuovamente al ribasso la nostra SMA chiudendo al di sotto della stessa.

Consideriamo la prima candela che ha chiuso sotto la 3×3 come candela di setup ed entriamo in inversione di trend all’ apertura della candela successiva a quella che ha effettuato la seconda violazione ribassista.

Inversioni di Trend

La gestione della posizione può avvenire nel classico metodo che prevede un primo target di 1:1 rispetto allo stop. Raggiunto il primo target spostiamo lo stop in pari e lasciamo correre la seconda parte della posizione in trailing stop, dopo una inversione di trend significativa possiamo spostare il trailing stop ogni 3 candele seguendo la posizione e cercando di portare a casa il più possibile. In realtà potremmo farci aiutare da un altro indicatore per decidere l’uscita ideale ma tratteremo questo argomento prossimamente.

Nel grafico ho inserito un esempio di trend rialzista ma in maniera speculare si può entrare long su una inversione di trend ribassista, prestare sempre attenzione al money management e al risk management. Questa tecnica sulle inversioni di trend può essere utilizzata su diversi time frame ma io la consiglio su orizzonti temporali da h1 in su in modo tale da evitare falsi segnali e un rumore di mercato che potrebbero farci prendere degli stop loss inutili.

 

Chi sono
Giuseppe Ricci

Il mio interesse per la borsa inizia intorno ai 20 anni, ma poi per varie vicissitudini personali rimane tale fino ai 24 anni circa, dove inizia un vero e proprio percorso di formazione legato ai mercati finanziari, alla crescita personale ed alla PNL. Negli anni ho avuto modo di conoscere e formarmi personalmente con Formatori e Trader italiani ed esteri tra i quali Bruno Moltrasio,Davide Biocchi, Joe Ross e molti altri, che mi hanno dato modo di tradurre in pratica tutte le nozioni teoriche apprese sui tantissimi libri studiati. La formazione personale e la ricerca hanno un ruolo continuo e fondamentale nel Trading ancora oggi , ma l’incontro e il lavoro fatto con Joe Ross nel 2006 ha dato il là a quello che poi sarebbe stato il mio persorso da Trader . Dal 2007 al 2009, ho ricoperto il ruolo di Junior Trader presso la Centurionfx LTD, dove ho avuto modo di crescere , svolgere l’attività di trading execution e di collaborare nella ricerca di nuove strategie, esperienza molto significativa che mi ha permesso di acquisire importanti skills nel trading sul Forex. Dal 2012 Trader privato.