Interventi di sterilizzazione sul mercato dei cambi

Scritto il 13 Agosto, 2013 - 8:00 da Lorenzo Zardi

In questi mesi si è parlato molto degli interventi delle banche centrali sui mercati, e i relativi “controinterventi” da mettere in atto per evitare scompensi o disequilibri eccessivi.

Cercando su Wikipedia possiamo trovare una definizione molto vaga per quanto riguarda gli interventi di sterilizzazione messi in atto dalle banche centrali per intervenire sui mercati, in particolare la definizione è la seguente:

La sterilizzazione in macroeconomia è un’operazione con cui la banca centrale assorbe la quantità di moneta in eccesso presente nel sistema finanziario, e neutralizza gli effetti generati da squilibri nella bilancia dei pagamenti.

bank

Interventi di sterilizzazione sul mercato dei cambi

Molto spesso la Banca Centrale effettua transazioni di segno opposto, dette appunto sterilizzazioni, tra attività interne ed estere per neutralizzare potenziali effetti indesiderati delle proprie transazioni sull’offerta di moneta.

Esempio:

  1. La Banca Centrale vende 100 Bil $ delle proprie attività estere e ne riceve il corrispettivo in attività monetarie

  2. Simultaneamente effettua un acquisto per un controvalore di 100 Bil $ di attività nazionali.

bilancia pagamenti

La bilancia dei pagamenti e l’offerta di moneta

Definiamo innanzi tutto il saldo della bilancia dei pagamenti della Banca Centrale come la differenza tra acquisti di attività estere da parte della Banca Centrale del paese e acquisto di attività nazionali da parte delle Banche Centrali estere.

Se le banche non attuano alcuna forma di sterilizzazione e il paese ha un avanzo di conto corrente (CA), qualsiasi aumento delle attività estere della Banca Centrale di quel paese implica un incremento della sua offerta di moneta, viceversa una riduzione dei crediti di una Banca Centrale estera sul paese in questione implica una riduzione dell’offerta di moneta estera.

Chi sono
Lorenzo Zardi

Sono laureato in Economia e Finanza, ho maturato interesse per il trading speculativo e per l'analisi tecnica applicata agli strumenti finanziari negli ultimi anni in cui mi sono affiancato a traders professionisti, operatori in strumenti mobiliari e professori universitari. Continuo gli studi universitari nel corso di laurea specialistica in Finanza, Intermediari, Mercati. Ho intrapreso altresì una formazione in un private office di consulenza finanziaria collaborando con professionisti di alto livello nel settore della consulenza e della promozione finanziaria, dell'analisi di mercato macroeconomica, monetaria, tecnico-grafica.