Il Vix,con questa configurazione ti fa paura?

Scritto il 20 Maggio, 2014 - 8:30 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1815 letture
Tag

Il Vix,con questa configurazione ti fa paura? Ogni tanto andiamo a controllare lo stato di salute del Vix,l’indice di volatilità,oggi faremo delle interessanti considerazioni.

Vix index

Vix index

Molti vedono il Vix basso e sono tranquilli,io lo vedo sempre come una variabile assai delicata,da tenere in dovuta considerazione.Premesso che il Vix potrebbe rimanere basso ancora per molto tempo,facciamo però alcune dovute considerazioni:

-Il membro Fed Richard Fiscer nota che la volatilità sia stranamente bassa.Quindi attenzione perché mentre in passato, si combatteva per non avere un Vix troppo elevato, le super politiche espansive Fed hanno addormentato la volatilità e ora questo per la Fed è un problema.Questo che cosa significa? Che in caso di discesa dei mercati, anche violente non interverrà,come sempre avvenuto recentemente.Vi ricordo che un Vix basso, bassa volatilità,bassi guadagni di borsa.Questo non piace alle banche…

-Il Vix si trova su dei minimi che raramente ha perforato in passato, e quella attuale sembra tanto una lunga fase di accumulazione

-Questa super quiete la notiamo anche,sugli spread,sugli obbligazionari..siamo a mio avviso in una fase generale di compressione di volatilità globale.Ma il mercato tende sempre all’equilibrio,quindi quando si va agli estremi o negativi o positivi,il mercato per sua natura tende ad equilibrarsi.Questa è una certezza,va solo verificato il timing,ma non potendolo sapere prima ahimè bisogna anticipare per non rimanere fuori dai giochi.Il corretto timing la gestione del money management,fanno di un trader un super trader è lo differenziano dalla massa.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.