Il direttore d’orchestra della borsa che cosa dice?

Scritto il 26 Luglio, 2014 - 13:03 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3687 letture
Tag

Il direttore d’orchestra della borsa che cosa dice? SP500: una view di prospettiva per l’indice principe dei listini mondiali, vediamo insieme quali sono i suoi sviluppi futuri.

Direttore d'orchestra

Direttore d’orchestra

Inutile dire quale sia l’importanza di questo indice azionario e come il rialzo dei vari listini sia dovuto (in parte) ad una forte correlazione con esso. L’SP500 svolge la funzione del direttore d’orchestra, in sostanza  se parte qualcosa di importante sui mercati finanziari parte soprattutto in base ai movimenti di questo super indice.
La domanda che tutti si pongono  è questa: “quando crollerà? è dal 2011 che sale ininterrottamente”. Proviamo a vederla in maniera leggermente diversa :”quanto durerà questo rialzo?”. Per cercare di capire quanto durerà questo rialzo bisogna solamente osservare con distacco cosa ci sta dicendo il direttore d’orchestra e seguirlo fedelmente. Non è un caso che in questo indice non ci siano gap, che ci siano cicli regolari e precisi: siamo di fronte ad un mercato liquido, efficiente ed è il mercato più grande del mondo.
Ecco cosa sono andato ad osservare:
Il trend è rialzista, una bella locomotiva, intercettiamo i punti di swing:
partenza onda 1:                           fine onda1:
Nov 2012                                        Mag 2013
punti indice: 1343                          punti indice: 1687
lunghezza onda in termini di punti: 344. Estensione del 61.8 di fibonacci del livello 1343 -> 1899.7
partenza onda 3:                           fine onda3:
Giu 2013                                         Mar 2014
punti indice: 1555.8                        punti indice: 1899.7
lunghezza onda in termini di punti: 344. Estensione del 61.8 di fibonacci del livello 1899.7 -> 2108.9
partenza onda 5:                           fine onda3:
Apr 2014                                         Gen / Mar 2015??
punti indice: 1813                           punti indice: 2100 o 2158??
Che cosa notiamo?
che finora si è mosso con cicli da 344 punti. che l’onda 1 è andata ad estendersi sul 61.8 di fibonacci formando un top di un’onda 3 e che le onde di ritracciamento si fermano tra il 23,6 e il 38.2 del trend primario. Potremmo allora trovarci di fronte ad un’onda 5 di impulso finale dove ci sarà una correzione molto forte. L’unica differenza che si può notare, sta nel fatto che l’onda 3 è stata più persistente in termini di durata ma non di punti rispetto all’onda 1 e che ha ritracciato solo il 23,6 di fibonacci, ragione per cui potrebbe essere possibile nell’onda 5 un’estensione verso il 76,4 sul livello 2158.
Nel breve è possibile una correzione fino a 1920 punti ma se dovesse tenere questo livello l’ipotesi di un’onda 5 si farebbe sempre più probabile.
Non ci resta che ballare col direttore d’orchestra. Il mondo non è perfetto ma questo indice sembra quasi perfetto.
Autore:
Filippo Pozzebon
Trader Indipendente
Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.