Il commercio tra Stati Uniti e Cina è rimbalzato a Febbraio 2016

Scritto il 8 Aprile, 2016 - 9:50 da Dominosolutions.it
Pubblicato in
1668 letture
Tag

Il commercio tra Stati Uniti e Cina è rimbalzato a febbraio 2016.Vediamo meglio i dettagli e le interpretazioni che se ne deducono.

Commercio_estero_innovazione_moda

Se diamo una sguardo al tasso di crescita del cambio regolato del valore degli scambi commerciali tra Stati Uniti e Cina, noteremo che la salute delle due economie hanno rimbalzato a Febbraio 2016 mostrando una certa salute, rispetto ai mesi precedenti. Ma c’è di più. Negli Stati Uniti, i lavoratori sindacalizzati nei porti della costa occidentale della Cina sono stati impegnati in un rallentamento circa un anno fa, questo aveva rallentato le operazioni di scarico delle merci importate dagli Stati Uniti. Il blocco si è concluso il 21 febbraio 2015, quando un accordo quinquennale tra gli scaricatori e la Pacific Maritime Association, che gestisce 21 porti della costa occidentale della nazione, hanno raggiunto un accordo.

Quindi gran parte del miglioramento del tasso di crescita delle merci importate negli Stati Uniti dalla Cina deriva dalla fine del rallentamento dovuto alla vertenza sindacale, tale fattore ha contribuito alla decrescita economica negli Stati Uniti nel primo trimestre il 2015. Nel frattempo, anche se il tasso annuale di crescita dei beni che la Cina ha importato dagli Stati Uniti è stato negativo, è stato comunque un miglioramento rispetto ai mesi precedenti.

Stime crescita importa cinese nel prossimi trimestre 2016

Detto questo ci sono alcune contraddizioni interessanti da tenere presente, le statistiche ufficiali del governo cinese avevano indicato che le importazioni della nazione erano diminuite del 13,8%, mentre le esportazioni verso tutte le nazioni sono crollate del 25,4%. Supponendo che le statistiche ufficiali del governo della Cina siano corrette, questi dati suggerirebbero che i volumi cinesi di scambio con il resto del mondo sono assolutamente abissale.

Se fosse vero, il risultato suggerirebbe qualcosa di molto insolito. La Cina potrebbe favorire gli Stati Uniti rispetto agli alle altre nazioni per quanto riguarda il suo importa/export.

Dominosolutions.it

Domino Solutions è una società di analisi finanziaria indipendente con clienti in 7 paesi diversi. E' nata circa 11 anni fa, i suoi analisti sono laureati in economia e commercio in vari settori, dalla finanza aziendale a quella dei mercati globali. I nostri spaziano dall'aggressivo americano, al difensivo europeo, titoli italiani, ETF, CFD su azioni, valute, materie prime e indici. L'ottica temporale va dall'intraday fino ad un massimo di 24 mesi in base allo strumento. Scrive per varie testate giornalistiche, Investing.com, Trend-online.com, Yahoo finance e il Sole 24 Ore. I suoi punti di forza sono l'analisi fondamentale dei bilanci societari fino alla costruzione di algoritmi tecnici capaci di anticipare le inversioni di trend. Il sito italiano è http://www.dominosolutions.it