I “Boomer”di Jeff Cooper

Scritto il 5 Giugno, 2013 - 7:00 da Giuseppe Ricci
Pubblicato in
4447 letture
Tag

I “Boomer”di Jeff Cooper.

Jeff Cooper è un famoso trader americano autore di diversi libri sul trading operativo di breve termine. La sua operatività è basata prevalentemente sui trend e prevede l’identificazione di forti movimenti direzionali, al rialzo o al ribasso, per poi attendere il momento più propizio per entrare in posizione. L’ idea di fondo è di entrare sui ritracciamenti dopo impulsi rialzisti o ribassisti, in maniera tale da avere sempre un reward-risk ideale.

I “Boomer”di Jeff Cooper sono particolari configurazioni grafiche formate tre barre in sequenza, delle quali le ultime due sono inside rispetto alla precedente, quindi dopo la prima barra, si assiste a due “inside bars”, giornate in cui il minimo e il massimo si sviluppano senza oltrepassare i valori della seduta precedente, avviene perciò una compressione di volatilità, che potrebbe portare ad una esplosione dei prezzi nelle sedute successive.

Boomer

 

La cosa interessante nella tecnica di Cooper sta nel fatto che filtra i segnali qualificando il tipo ti trend in atto, in modo da stabilire se ci sarà più probabilmente una rottura al rialzo o al ribasso, questo avviene attraverso l’utilizzo dell’ indicatore ADX.

Questo indicatore, che Welles Wilder ha introdotto nel libro New Concepts in Technical Trading Systems, è concepito per misurare in modo oggettivo l’intensità del trend in atto. L’ ADX, tuttavia, è in grado di darci informazioni soltanto sulla forza del trend in atto ma non sulla sua direzione.

Wilder introdusse perciò un altro strumento, il Directional Movement (DM) composto da altri due indicatori denominati +DI e -DI, in grado di restituire all’osservatore ulteriori informazioni riguardanti la direzione del trend.

Un ADX maggiore di 30 (per alcuni mercati risultano validi valori di 20-25) identifica un forte trend che, se accompagnato da un +DI superiore al -DI, verrà qualificato come rialzista mentre, a pari livello di ADX, un -DI superiore al +DI identifica un trend ribassista.

Cooper opera utilizzando questo particolare pattern di prezzo, denominato Boomer, in presenza di un valore dell’ADX maggiore di 30 e solo nella direzione del trend, così come qualificata dal rapporto fra +DI e -DI.

Nei grafici seguenti possiamo vedere come si presenta il pattern.

boomer grafico 1

 boomer grafico 2

Ovviamente come tutte le tecniche il filtro non funzionerà sempre e quindi dobbiamo essere sempre rigidi nell’applicazione del stop loss come ripeto in ogni post, perchè ricordiamoci che se vogliamo rimanere profittevoli sui mercati il money management è la disciplina sono la parte più importante dell’operatività.

I boomer di Jeff Cooper possono essere utilizzati in maniere differenti in base al proprio stile di trading, ossia se vogliamo essere più conservativi e aspettare una conferma della direzione del movimento possiamo entrare alla rottura della prima candela, cioè quella che ha il range maggiore e che include i prezzi delle successive.

Chi sono
Giuseppe Ricci

Il mio interesse per la borsa inizia intorno ai 20 anni, ma poi per varie vicissitudini personali rimane tale fino ai 24 anni circa, dove inizia un vero e proprio percorso di formazione legato ai mercati finanziari, alla crescita personale ed alla PNL. Negli anni ho avuto modo di conoscere e formarmi personalmente con Formatori e Trader italiani ed esteri tra i quali Bruno Moltrasio,Davide Biocchi, Joe Ross e molti altri, che mi hanno dato modo di tradurre in pratica tutte le nozioni teoriche apprese sui tantissimi libri studiati. La formazione personale e la ricerca hanno un ruolo continuo e fondamentale nel Trading ancora oggi , ma l’incontro e il lavoro fatto con Joe Ross nel 2006 ha dato il là a quello che poi sarebbe stato il mio persorso da Trader . Dal 2007 al 2009, ho ricoperto il ruolo di Junior Trader presso la Centurionfx LTD, dove ho avuto modo di crescere , svolgere l’attività di trading execution e di collaborare nella ricerca di nuove strategie, esperienza molto significativa che mi ha permesso di acquisire importanti skills nel trading sul Forex. Dal 2012 Trader privato.