High Yield ed Sp500 sono di nuovo amici

Scritto il 9 Ottobre, 2014 - 11:29 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2327 letture
Tag

High Yield ed Sp500 sono di nuovo amici.Oggi ti ripropongo il grafico comparato tra i fondi High Yield ed Sp500 perché possiamo notare un fenomeno molto interessante.

High Yield

High Yield

I fondi High Yield che sono dominati dagli speculatori, quindi persone che sanno info privilegiate, ovviamente, sono sempre un bello strumento da monitorare per capire come muoverci.Qualche tempo fa ci hanno aiutato a capire che Sp500 sarebbe sceso creando una grossa divergenza e oggi?

La situazione, complice un po di recupero dei fondi un po di discesa di Sp500 ora si è normalizzata con la voglia sia per i fondi che per Sp500 di salire.Oggi per operare sui mercati dobbiamo guardare mille variabili, l’utilizzo dei soli indicatori di analisi tecnica è una scelta a mio avviso obsoleta che non serve a nulla o quasi perché in questo tipo di mercato, si muovono troppo lentamente e spesso risultano inaffidabili creando solo confusione.

Molto meglio oggi, e sempre di più lo sarà in futuro, l’analisi trasversale su più mercati differenti, ma questo che cosa significa?

Che i piccoli trader se non si affiancano a qualche professionista non avranno tempo e modo di osservare questi cambiamenti e saranno sempre di più perdenti sui mercati di oggi.Tu oggi hai una grande possibilità che non so se potrà durare in eterno visti i molti impegni,ossia quella di ricevere la bussola dei mercati,quella di condividere la mia operatività scaricando subito il Portafoglio in tempo reale. Si tratta di un vantaggio competitivo a mio avviso enorme,non perché io sono un genio,ma perché insieme al mio team di diamo il punto di vista di un operatore di mercato che giuornalmente si confronta con esso.

Oggi vive e cresce solo chi sa specializzarsi, gli altri gli autodidatti che affrontano il mare dei mercati in solitudine, sono destinati nel medio lungo termine a perdere,ma non per mancanza di capacità, ma per mancanza di tempo,di riflessione e questo è un peccato perché il trading per molti è una professione a tempo pieno come nel mio caso, ma per molti rappresenta una bella seconda entrata che ti può permettere di toglierti tanti sfizi e lussi che altrimenti non ti potresti permettere.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.