Gold: l’occasione del momento

Scritto il 18 Novembre, 2015 - 8:32 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
3137 letture
Tag

Gold: l’occasione del momento. Per il metallo prezioso è giunta l’ora di una forte salita.

Gold

Gold

Nonostante la discesa dei prezzi dell’ultimo periodo, l’occasione del momento è long: vediamo perchè in questa analisi:

Partiamo da un’analisi di lungo periodo:

Il metallo prezioso, il 5 settembre 2011, terminò il suo portentoso trend rialzista, trend rialzista che era iniziato nel 2000 e aveva portato le quotazioni dell’oro da area 250 dollari per oncia fino ad 1.927 dollari per oncia.

Il trend terminò con una esplosione di volatilità tipica del mercato commodities, un’esplosione di volatilità che però preannunciava un immediato ri – assorbimento delle quotazioni: l’analisi delle onde di Elliott indicava un’ultima onda prima di cominciare la correzione del movimento 2000-20011. Da quel momento in poi, infatti, il Gold ha intrapreso una correzione molto lunga  che lo ha portato, nei giorni scorsi, ad aggiornare frazionalmente i minimi in area 1.060. Il Gold potrebbe trovare un supporto utile e ripartire al rialzo per i prossimi mesi?

Di seguito alcuni fattori che supportano questa tesi:

  1. La correzione osservata tra il 2013 e il 2014 è un triangolo
  2. I triangoli precedono il movimento finale di un trend
  3. Il movimento ribassista sta prendendo la forma di una ending diagonal
  4. Le ending diagonal sono movimenti che si formano prima di una forte inversione di trend
  5. Possiamo conteggiare 5 onde ribassiste dal massimo fatto segnare a Settembre 2011

Tutti questi fattori supportano una visione rialzista sul metallo prezioso, almeno fino a quando, la diagonale non verrà rotta dalla price action. Quali sono i target delle ending diagonal?

I target vanno posti nell’area della precedente correzione: in questo caso in area 1.346 dollari per oncia: massimo fatto segnare proprio all’inizio di quest’anno.

Un altro fattore da considerare è il risk reward davvero interessante: circa 10 volte il rischio del trade. Un ‘occasione quindi da valutare attentamente, sicuramente visto il rischio esiguo, vale la pena provare un ingresso controtrend

 

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/