GBP USD: reazione ribassista, nuovi minimi in vista?

Scritto il 24 Luglio, 2015 - 8:12 da Filippo Pozzebon
Pubblicato in
1588 letture
Tag

GBP USD: reazione ribassista, nuovi minimi in vista?. Il “cable” dopo il rally di aprile / luglio sta perdendo forza relativa.

gbpusd

gbpusd

La sterlina è una delle valute più forti, insieme al dollaro americano, che troviamo nel panorama Forex. Da Aprile a Luglio, complice la correzione del dollaro americano e i rumors su un immediato rialzo dei tassi in Inghilterra, il cable è stato comprato passando da area 1,45 fino a toccare la soglia psicologica in area 1,6.

Tuttavia, questo rally, è di natura correttiva, in quanto si configura in solo 3 onde. Da area 1,594 (massimo fatto toccare dalla correzione) notiamo una discesa in 5 onde dai massimi. Ieri, complici anche i dati negativi sulle vendite al dettaglio britanniche il cable ha configurato su base daily una bella candela di inversione. La probabilità che stia per partire un immediato sell-off è molto alta. Quali saranno i target della discesa? I target della discesa sono nuovi minimi al di sotto di 1,45 ( minimo fatto registrare ad Aprile).

Solo un salita sopra la soglia psicologica posta in area 1,6 potrà riportare nuovi compratori sulla sterlina.

 

Chi sono
Filippo Pozzebon

Sono un trader indipendente, lavoro nel mercato Forex commodities e azionario adottando strategie di trading discrezionale abbinate ad expert advisor di mia creazione e tecniche di spread trading. Laureato in Statistica e Informatica nel 2007 ho maturato un esperienza come dipendente bancario prima di dedicarmi a tempo pieno al trading. Le mie decisioni di trading partono dall'analisi tecnica dello strumento alla quale abbino sempre un'analisi intermarket delle variabili presenti nel mercato e un'analisi fondamentale dello scenario macroeconomico. Per approdondire le mie analisi : visita il sito: https://filipozze.wordpress.com/