Gbp-Usd, il weekly potrebbe spingere al rialzo

Scritto il 12 Novembre, 2013 - 20:24 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1347 letture

Gbp-Usd, il Cable si trova nella parte bassa del range e vicino al supporto dinamico della media mobile nel time frame weekly. Cerchiamo spunti long.

Gbp-Usd:  il cambio si trova in una fase di lateralità bimestrale con la quotazione compresa tra il livello superiore 1,6250 e quello inferiore 1,5880. Attualmente Gbp-Usd è nella fase ribassista, sotto la media mobile, e prossimo all’area di supporto sopracitata. In linea con il trend di breve (visibile del time frame daily) si potrebbero valutare segnali di trading short su rottura dell’area 1,59 per entrate in vendita con target sul seguente supporto 1,5750. Dall’analisi del grafico settimanale, però, risulta evidente come lo stesso prezzo si muova ancora al di sopra della EMA21, evidenziando quindi una prospettiva più impostata al rialzo che al ribasso. Per questo motivo la presenza di un set up di price action long, sulla parte inferiore del range bimestrale, potrebbe risultare molto interessante per valutare un ingresso in acquisto di Gbp-Usd per una ripresa del trend bullish di medio periodo, con primo target sulla parte superiore del range in area 1,62.
gbpusd12

Finestra macroeconomica

Durante la scorsa notte abbiamo ricevuto un paio di dati relativi alla fiducia, quella nell’economia australiana e quella dei consumatori giapponesi (entrambe in deciso calo rispetto ai dati precedenti). Sia dalla Germania che dal Regno Unito ricordiamo i dati sull’inflazione, stabile all’1,2% nel primo caso ed in calo allo 0,1% in ottobre nel secondo caso (minimi annuali).
I mercati azionari sono quasi tutti in rosso con delle performance non particolarmente negative ma che evidenziano una debolezza vista la prossimità, per diversi indici, ai livelli di massimo storico.
Il Forex oggi evidenzia una seduta di forza sia per l’euro che per il dollaro e di debolezza per il petrolio e per i metalli preziosi (soprattutto l’argento).
Il calendario economico di domani ci mostrerà la fiducia dei consumatori australiani, i dati sul mercato del lavoro britannico ed il report di inflazione della Bank of England, la produzione industriale nella zona euro.
www.mauriforex.com

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.