Gbp-Aud, vendere la rottura.

Scritto il 8 Aprile, 2014 - 18:06 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1332 letture

Segnali Forex di Price Action
Gbp-Aud, il trend daily è ribassista anche se i dati macro recenti non hanno indebolito la sterlina. Cerchiamo uno spunto short di continuazione verso i supporti.

Gbp-Aud, il grafico giornaliero ci mostra un evidente pattern di analisi tecnica di inversione (testa e spalle ribassista), confermato dalla violazione del livello 1,8150, della media mobile 21 e della linea di trend ascendente partita esattamente un anno fa. Il prezzo dopo una fase di accumulazione di brevissimo periodo (con tentativo di correzione) ha violato la zona di supporto intermedia 1,7951 venerdì scorso e sta disegnando, in questo momento, un paio di candele interne di incertezza la cui rottura al ribasso potrebbe accelerare il trend bearish e spingere Gbp-Aud verso i supporti in area 1,7450 (tra l’altro il target della operazione short che attualmente ho a mercato); un break out short rappresenterebbe quindi una ulteriore opportunità in vendita per chi non ha precedentemente aperto delle posizioni.
gbpaud 08

Calendario Forex
Il calendario odierno ci ha riservato molti interessanti market movers, iniziando dalla prima riunione monetaria della settimana in Giappone. Il governatore Kuroda ha deciso, come da attese, di mantenere invariati sia i tasso che la base monetaria confermando ancora l’approccio espansivo intrapreso ormai da un anno esatto. Dall’Australia evidenziamo un calo della fiducia nell’economia, scesa dal 7.3 al 4.1 .
Una conferma alle previsioni degli analisti è giunta dalla Svizzera dove il tasso di disoccupazione è sceso al 3,3%.
Diversi dati sono giunti dal Regno Unito: la produzione industriale (stabile e sopra le attese), manifatturiera (in netta ripresa) e la stima del prodotto interno lordo (confermata allo 0,9%).
Le borse asiatiche hanno avuto una seduta contrastata (Tokyo ancora al ribasso dell’1,35%) mentre leggermente positivo è stato l’avvio delle borse europee che hanno poi virato al ribasso. Wall Street è al momento in territorio positivo.
Tra i principali market movers di domani ricordiamo il report mensile della banca centrale giapponese, la bilancia commerciale tedesca e britannica e, soprattutto, la pubblicazione del Minute del FOMC ossia dei verbali relativi all’ultimo meeting di politica monetaria della Federal Reserve.
www.mauriforex.com
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.