Gas Naturale, possibile rottura del supporto.

Scritto il 4 Marzo, 2014 - 18:09 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1607 letture

Segnali Forex di Price Action
Gas Naturale, la tendenza è molto ribassista e dopo la pausa di accumulazione potremmo vedere un nuovo trend short verso i minimi di inizio anno.

Gas Naturale, il grafico giornaliero ci mostra una fase di altissima volatilità per questa materia prima che ha avuto un forte apprezzamento a metà febbraio e poi, dopo aver sfiorato i massimi a $6,50, è letteralmente crollata nel giro di tre sedute verso il supporto $4,47. Attualmente siamo all’interno di una breve fase di accumulazione e sotto la media mobile (nel time frame H4 e daily). In linea con il trend ribassista di breve termine potremmo assistere ad un nuovo movimento discendente, soprattutto in caso di violazione del supporto sopra menzionato (che coinciderebbe anche con la EMA 21 nel time frame settimanale) che potrebbe riportare il prezzo del Gas sui minimi di inizio anno in area $3,93 confermando, oltretutto, la fortissima bearish pin mensile di febbraio.

gas04

Calendario Forex
Il market mover più importante della giornata odierna è stato il meeting di politica monetaria in Australia con la conferma da parte del governatore Glenn Stevens del tasso di interesse al 2,50%. Lo stesso, pur essendo basso per i risparmiatori, verrà mantenuto stabile per favorire la crescita; nessun accenno a possibili futuri tagli.
A fronte di alcuni spiragli di risoluzione del problema ucraino, abbiamo avuto una chiusura positiva dei mercati azionari asiatici ed un rimbalzo forte per quelli europei. Molto bene, al momento, le borse americane.
Anche domani il calendario economico si aprirà con una importante notizia proveniente dall’Australia, il prodotto interno lordo (previsto in leggero aumento). In Canada si terrà la seconda riunione di politica monetaria della settimana con la probabile conferma dell’attuale livello dei tassi all’ 1%. Dall’Europa riceveremo il dato sulle vendite al dettaglio e sul prodotto interno lordo; dagli Stati Uniti il dato non manifatturiero ed il consueto appuntamento con la pubblicazione del Beige Book della Federal Reserve. Ricordiamo infine i dati sul PMI servizi in molte zone geografiche (Cina, , Francia, Germania, zona euro, Regno Unito).
www.mauriforex.com
http://www.youtube.com/user/QUIFOREX

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.