Gas Naturale, da monitorare l’area $3,90

Scritto il 17 Giugno, 2013 - 20:53 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1339 letture

Gas Naturale,  il cfd si trova in un’area grafica molto interessante, all’interno di un uptrend di medio periodo ma sotto una resistenza da monitorare con attenzione. Vediamo i potenziali sviluppi nella successiva analisi.

Gas Naturale: dal grafico giornaliero risulta come il Cfd del Gas si trovi all’interno di un movimento rialzista di medio periodo con il prezzo che si è appena appoggiato sulla trendline ascendente in area $3,75. In linea con questa interpretazione potremmo vedere una possibile ripresa del movimento, dopo la correzione tecnica bimensile, fino anche ai massimi di $4,40 dello scorso aprile. Il quadro di breve periodo appare però maggiormente indeciso in quanto siamo al di sotto della media mobile (anche nel grafico settimanale) e di tutta un’area di resistenza $ 3,90/3,86 in cui il prezzo già in passato ha reagito più volte sia come resistenza che come supporto (vedere i cerchi rossi del grafico allegato). Sarà quindi particolarmente interessante valutare la price action su tale area chiave per valutarne una possibile tenuta e quindi ricercare uno spunto di ingresso short con obiettivo la zona $3,60 oppure una rottura della stessa e, conseguentemente, un temporaneo storno del prezzo con segnale operativo in acquisto.gas

Finestra macroeconomica

L’attenzione di oggi è concentrata soprattutto in Irlanda del Nord con l’apertura del meeting del G8 dove i “big” analizzeranno la situazione economica globale, cercando di concordare le giuste misure di crescita e di controllo della crisi in essere.
I mercati azionari hanno avuto una seduta positiva, soprattutto Tokyo che era l’osservato principale dopo i forti cali della scorsa settimana.
Al di là di qualche dato di minore  rilevanza, il calendario economico non ha generato particolare volatilità nella giornata odierna, a differenza di quella attesa domani con il Minute della RBA, l’indice ZEW tedesco, la produzione industriale giapponese ed il tasso di inflazione nel Regno Unito e Stati Uniti.
Sul valutario registriamo una seduta di leggera ripresa per il dollaro americano e di nuova debolezza per le commodity currencies.


                                            

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.