Fuga di notizie, i mercati come reagiscono?

Scritto il 21 Gennaio, 2015 - 17:55 da Fabio Troglia
Pubblicato in
3173 letture
Tag

Fuga di notizie, i mercati come reagiscono? Oggi assistiamo ad una fuga di notizie,che asssomiglia all’attacco di Parigi.

Fuga di notizie

Fuga di notizie

Oggi ti riporto,una una fuga di notize su quello che dovrebbe accadere domani:

Il comitato esecutivo della Banca centrale europea propone al consiglio direttivo di Francoforte un programma per l’acquisto di 50 miliardi di euro al mese in bond a partire da marzo, secondo quanto riferito da una fonte della zona euro.

Reuters non è in grado di confermare quanto riferito da altri media sulla durata del programma. Il ‘Wall Street Journal’ ha scritto che durerà per almeno un anno, mentre Bloomberg sostiene che l’acquisto di asset si protrarrà fino alla fine del 2016.

La Bce non ha voluto commentare gli articoli.

La durata del programma è significativa ma anche fonte di contrasti, dal momento che la Germania vuole contenere l’ammontare di bond acquistati.

Se il programma partisse a marzo e durasse un anno si tratterebbe di 600 miliardi di euro, in linea con le attese degli operatori fotografate da un recente sondaggio di Reuters. Se il piano durasse fino alla fine del 2016, l’ammontare complessivo sarebbe superiore a 1000 miliardi di euro.

Diversi operatori tuttavia non si aspettano che il quantitative easing sarà ufficiente a riportare l’inflazione verso il target del 2% previsto dalla Bce. Il mese scorso l’indice dei prezzi al consumo della zona euro è passato in territorio negativo, segnando -0,2%.

Il comitato esecutivo della Bce, composto da sei membri, si è riunito ieri e rappresenta il cuore del consiglio direttivo in cui siedono 25 esponenti e che si riunirà domani per decidere se varare il cosiddetto ‘QE’.

Nel frattempo il segretario genarale dell’Ocse Angel Gurria ha detto che la Bce dovrebbe lanciare un programma di acquisto bond senza limiti e per tutto il tempo necessario ad alzare l’inflazione e al recupero dell’economia.

“Lasciamo che Mario si spinga più lontano che può. Non credo che dovrebbe mettere un limite”, spiega Gurria. “Non dica 500 miliardi (di euro). Dica ‘fino a che possiamo, fino a quando ne abbiamo bisogno'”.

Come hanno reagito i mercati?

Positivamente,ma sul Forex qualcosa di molto strano sta accadendo, infatti troviamo miglior valuta lo Yen, mentre la reazione sarebbe dovuta essere opposta.

Poi abbiamo assistito ad una grande forza euro segno che a questi prezzi con questo tipo di news tutto è stato prezzato.

Morale? Temo che i mercati europei siano sovra eccitati a questi prezzi e domani si rischia un forte sell dopo Draghi, io ho deciso di starne fuori sino a Lunedì,ma penso che una bella opzione Put a costo predeterminato,potrebbe darmi una bella sorpresa.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.