Ftse Mib, vediamolo dopo il Pil e Draghi

Scritto il 4 Aprile, 2013 - 18:35 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2011 letture
Tag

Ftse Mib, cerchiamo di vedere con il supporto dell’analisi tenica come gli investitori vedono il listino,dopo il brutto dato sul Pil e le parole di oggi di Drghi.

Ftse Mib analisi tecnica

Ftse Mib analisi tecnica

Il Ftse Mib come sappiamo, ormai da anni, perchè di questo stiamo parlando  è un listino di serie”B” ottimo per la volatilità,ma in termini di performance rispetto ai listini seri ossia Sp500 e Dax è lontano anni luce oramai,probabilmente come il paese stesso.

Ma ora entriamo nel grafico, come vediamo nel grafico in Home page, notiamo come di lungo periodo il Fste Mib dopo una violentissima discesa abbia fatto una fase laterale e poi abbia disceso un gradino.Si è diretto nella parte alta di questo canale a 18300 ma è stato respinto.Ora si traova in una fase delicata,come possiamo notare dal grafico alla vostra sinistra che ha un time frame giornaliero e non settimanale.

Infatti se domani o nei prossimi giorni il Ftse Min no reagirà,con elevata probabilità romperà i 15000-14900 che sono il baluardo pre crollo per il listino milanese.

La rottura di questo importante livello proietterebbe il Fste Mib come un missile a 12 100 per andare a fare un triplo minimo,il problema che ad ogni minimo abbiamo avuto per il Ftse Mib una reazione sempre di minor forza, dando origine a due massimi successivi inferiori,quindi in caso di rottura di 15000-14900 ci sono buone probabilità che venga rotto anche il triplo minimo e si vada in direzione 10000 mila punti che come vi dico da tempo sono a mio avviso il traguardo naturale per il Ftse Mib.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.