Francia, sta per collassare?

Scritto il 27 Gennaio, 2014 - 19:23 da Fabio Troglia
Pubblicato in
1957 letture
Tag

Francia, sta per collassare? Tutti invocano il nome dalla Francia come il prossimo grande nome illustremalatao dell’Europa,gli elementi ci sono tutti,ma al momento sembra…

Francia

Francia

Di seguito vi riporto un grafico di coloro che cercano lavoro in Francia,vediamo che il numero sta raggiungendo dei numeri molto importanti.A questo, se si aggiunge un governo più preso da vicende personali che da attività di governo, non ci si stupisce del perché la Francia non cresca e accumuli anzi debito.

La ricetta della Francia,come di tutte le politiche dei paesi industrializzati è solo una, fregarsene dei disoccupati e quindi del vero motore dell’economia,ma alzare le tasse.Tale fenomeno sta creando dei massicci flussi migratori dei ricchi, verso paesi con fiscalità amica,vedi Dubai con conseguenti problemi futuri, per le banche francesi che stanno vedendo grossi deflussi di capitali verso altri lidi.Grosse diffcioltà per il governo che vede ridursi il suo gettito fiscale.

Dal punto di vista pratico però, nonostante condivida l’opinione comune che la Francia sia in grossa difficoltà, al momento il mercato non vede problemi reali,lo dimostrano i titoli di stato, vero barometro per il mercato del rischio sovrano.Infatti anche se andate  a scadenze a 2060,quindi sui titoli più speculativi,vediamo dei prezzi molto alti e rendimenti bassissimi,segno che c’è ancora molta fiducia nel sistema francese,ma attenzione perché il sentiment di mercato come avete notato muta velocemente.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.