Forex, i contratti principali

Scritto il 8 Giugno, 2013 - 8:00 da Lorenzo Zardi
Pubblicato in
3144 letture
Tag

Forex, i contratti principali,le caratteristiche degli scambi, la regolamentazione

 

Swap, futures, opzioni sui tassi di cambio, (forex)

  • Nel Forex uno swap sui tassi di cambio è un contratto stipulato fra due controparti che si scambiano nel tempo un flusso di pagamenti denominati in due diverse valute. Si pone quale scambio a pronti di una determinata valuta e nel contempo in uno scambio di eguale ammontare e cambio, ma di segno opposto, a una data futura prestabilita.
  • Quando si acquista un contratto future si acquista un contratto che stabilisce che un certo ammontare di valuta estera sarà consegnata ad una certa data futura, la differenza col contratto foward è che il future non obbliga l’acquirente a completare la transazione, poiché può essere rivenduto sul mercato secondario prima della sua scadenza; la vendita può essere vantaggiosa se si pensa che il tasso di cambio a pronti futuro cambierà.
  • Un’opzione su una valuta estera conferisce all’acquirente il diritto di acquistare (call) o vendere (put) un determinato ammontare di valuta estera ad un certo prezzo in qualsiasi momento, fino alla scadenza prefissata. Immaginiamo di essere incerti sul pagamento in valuta estera per il prossimo mese. Per evitare il rischio di una perdita possiamo acquistare un’opzione put, che ci conferisce il diritto a vendere la valuta ad un tasso di cambio prefissato in un qualsiasi giorno di un certo mese. Se invece ci aspettiamo di dover fare un pagamento all’estero in un giorno qualsiasi dello stesso mese, può essere conveniente acquistare un’opzione call, che ci conferisce il diritto di acquistare valuta estera ad un prezzo dato. Le opzioni possono essere introdotte su molte attività (inclusi i contratti futures) e come quelli possono essere liberamente scambiate.

contratti

 

La regolamentazione dei mercati delle valute

Il mercato dei cambi è un mercato finanziario over-the-counter, non regolamentato, decentralizzato.
Il Forex è un mercato continuo che si ferma soltanto nei weekend: le contrattazioni iniziano nei diversi centri di negoziazione la domenica alle 20,15 GMT e si concludono alle 22,00 GMT di venerdì.

Le principali caratteristiche del Forex sono:

  • Elevato volume degli scambi: il Foreign exchange ha avuto una crescita senza uguali nel volume di scambio, dal momento in cui le valute hanno potuto fluttuare liberamente sul mercato. Mentre nel 1977 il volume di scambio giornaliero era di 5 miliardi di USD, nel 1987, dopo soli dieci anni, ha raggiunto i 600 miliardi di USD, e nel 1992 è arrivato addirittura a 1000 miliardi di USD al giorno. Si è poi stabilizzato intorno ai 1500 miliardi di dollari a partire dal 2000. Dopo il 2008 le preoccupazioni sulla crisi del debito della zona euro hanno spinto le società ed altri investitori a difendersi dalle forti oscillazioni della moneta comune, optando per altri investimenti, come quelli del dollaro, dello yen e del franco svizzero, inoltre, anche i flussi commerciali verso il Regno Unito sono aumentati del 15%. Negli Stati Uniti, i flussi di valuta giornalieri sono aumentati del 12%, arrivando a toccare quota 754 miliardi dollari, ancora lontano dal record di 762 miliardi di dollari toccato nel mese di ottobre 2008. La borsa di Londra detiene circa un terzo degli investimenti globali, mentre la borsa di New York ne ha circa un quinto. Il resto del mondo si divide la rimanente fetta di mercato. In Australia il volume degli scambi giornalieri è salito del 54% ad aprile 2010 rispetto ad aprile del 2009, portando ad avere un totale di circa 190 miliardi di dollari scambiati.

Come si deduce, il flusso di investimenti nel mercato delle valute è in costante crescita.

  • Estrema liquidità
  • Molti operatori attivi: il Forex ha sette centri operativi importanti, presenti a New York, Hong Kong, Tokyo, Parigi, Singapore e Francoforte. Gli scambi sono frenetici e il volume di scambi è altissimo poiché gli operatori si servono di tale mercato anche per vendere e comprare prodotti in altri paesi.
  • Durata giornaliera degli scambi
  • Assenza di organi garanti come la Cassa di Compensazione: nonostante non sia un mercato regolamentato, nel 1982, con l’istituzione della NFA, diverse responsabilità sono state affidate a questo nuovo organismo che regola e disciplina tutte le società che offrono contratti agli investitori individuali sulle valute; al fine di evitare ogni tipo di frode.

 

I mercati OTC (Over The Counter)

I Mercati Over the Counter sono caratterizzati dal non avere i requisiti riconosciuti ai mercati regolamentati. Sono mercati la cui negoziazione si svolge al di fuori dei circuiti borsistici ufficiali.

La quotazione nei mercati non regolamentati avviene secondo il principio dell’incontro tra la domanda e l’offerta soltanto; perciò il loro valore cambia continuamente e in maniera decorrelata rispetto all’andamento delle Borse Mondiali.

A differenza dei mercati regolamentati si differenzia sotto vari profili:

  • Assenza di ammissione formale dei titoli al mercato;
  • Assenza di obblighi di “market making” a carico degli intermediari negoziatori;
  • Assenza di “book” di negoziazione in cui vengono raccolti ed abbinati automaticamente gli ordini di acquisto e di vendita;
  • Assenza di controlli a livello di negoziazioni;
  • Assenza di oneri informativi a carico degli emittenti dei titoli

___

Lorenzo Zardi

Chi sono
Lorenzo Zardi

Sono laureato in Economia e Finanza, ho maturato interesse per il trading speculativo e per l'analisi tecnica applicata agli strumenti finanziari negli ultimi anni in cui mi sono affiancato a traders professionisti, operatori in strumenti mobiliari e professori universitari. Continuo gli studi universitari nel corso di laurea specialistica in Finanza, Intermediari, Mercati. Ho intrapreso altresì una formazione in un private office di consulenza finanziaria collaborando con professionisti di alto livello nel settore della consulenza e della promozione finanziaria, dell'analisi di mercato macroeconomica, monetaria, tecnico-grafica.