Euro-dollaro,la forza relativa

Scritto il 24 Marzo, 2014 - 12:45 da Fabio Troglia
Pubblicato in
2798 letture
Tag

Euro-dollaro, la forza relativa.Oggi analizzeremo il cross euro-dollaro,da un punto di vista un po differente,per cercare di capire meglio quale sia lo scenario più probabile per questo cross del Forex.

Euro-usd

Euro-usd

Oggi analizzeremo il cross Euro-dollaro sulla base della sua forza relativa.ossia del rapporto tra salita dei prezzi in un determinato arco temporale,per questa ragione parliamo di forza relativa.Possiamo notare che nel periodo 2010-2011 abbiamo avuto una saluta partita dai minimi di 1.20 sino in area 1.48,con una certa velocità che è quella indicata dall’inclinazione della prima riga nera.

Se invece proviamo a copiare tale linea nella recente salita,ossia in quella iniziata a metà 2012 ci rendiamo conto che la situazione è differente,ossia che all’inizio la forza relativa era buona,poi con il tempo ha perso di intensità.Se dovesse continuare questa mancanza di forza relativa, sarà molto probabile nei prossimi mesi assisteremo addirittura ad un inversione,non solo ad un rallentamento nel raggiungimento degli obiettivi rialzisti.Se si verificherà questo scenario che io mi aspetto essere lo scenario più probabile,avremo certamente una rottura del livello di 1.20.

In questo post non stiamo a discutere le ragioni macro di tale possibilità,visto che le abbiamo già viste in altri post.L’obiettivo di questo post,cosa che va sempre fatta nel trading, è quella di osservare l’impostazione,in relazione alla sua forza relativa,che poi ci indica con che forza entra denaro sul mercato.

Chi sono
Fabio Troglia

Attualmente svolgo un’attività di trading giornaliero sul mio patrimonio personale; in particolare i mercati di riferimento su cui opero sono i seguenti: indici internazionali, mercato azionario italiano, Forex e Commodities.