Eur-Yen, in attesa di un pull back!

Scritto il 13 Giugno, 2013 - 21:51 da Maurizio Orsini
Pubblicato in
1792 letture

Eur-Yen, la rottura dei livelli di supporto conferma il movimento di forza della valuta nipponica e ci spinge a ricercare un pull back di accumulazione; vediamo di seguito l’analisi completa.

Eur-Yen: dopo i massimi toccati circa 3 settimane fa (in area 133), il cross ha stornato al ribasso accumulando per alcune sedute, rompendo successivamente la media mobile esponenziale e confermando la fase ribassista con la violazione odierna del livello di supporto 127.
Un possibile ritorno alla debolezza dell’Euro (non certo aiutato dal report attuale della BCE) ed il momento di particolare forza dello Yen (in correlazione negativa con la caduta del Nikkei) potrebbero favorire una continuazione del trend ribassista dell’ Eur-Yen fino al prossimo importante livello di supporto in area 119,50. La strategia, quindi, è quella di attendere una correzione tecnica sul livello appena violato per poi, eventualmente, constatare la presenza di uno dei miei segnali di Price Action per prendere posizione short e seguire il trend. Occhio alla gestione dello stop loss perché Eur-Yen, come le altre coppie in rapporto con la divisa giapponese, hanno dei range particolarmente ampi ed è quindi sempre fondamentale analizzare la “convenienza” di una entrata proprio in termini di rapporto rischio/rendimento

EurYen

Finestra macroeconomica

Anche oggi i mercati azionari hanno avuto una seduta particolarmente  difficile (solo attenuata nelle ultime ore di negoziazione)  influenzata dal crollo dell’indice giapponese, che ha perso più del 6% annullando tutti i guadagni maturati da inizio aprile, dopo le misure eccezionali di stimolo della Bank of Japan.

Come da attese la banca centrale neozelandese ha lasciato inalterato il tasso di interesse al 2,50%. Il governatore Graeme Wheeler ha evidenziato che, nonostante un livello ancora elevato della divisa nazionale (che sta penalizzando le esportazioni), non ci saranno ulteriori tagli nel corso del 2013. La situazione economica del paese è in graduale miglioramento, i consumi in crescita, il Pil è previsto in aumento per la seconda metà del 2014 ed il tasso di inflazione (attualmente al di sotto dell’1%) è valutato in crescita verso il target stabilito.

Dall’Australia abbiamo avuto dei dati confortanti relativamente al mercato del lavoro con una variazione dell’occupazione superiore alla previsione ed un tasso di disoccupazione al 5,5%, in leggera diminuzione rispetto alle attese.

Interessanti i dati giunti dagli Stati Uniti con le vendite al dettaglio a +0,6% (sopra le attese) e le richieste di sussidi alla disoccupazione che segnano un aumento di 334mila unità, ben al di sotto del previsto!

Nel consueto report mensile della BCE è emerso un quadro decisamente negativo della situazione europea con una disoccupazione a livelli record e prevista ancora, purtroppo, in aumento.

Per domani evidenziamo il Minute della Bank of Japan, il dato sull’inflazione della zona euro e, dagli Stati Uniti, la produzione industriale e manifatturiera oltre al consueto appuntamento mensile con l’ Università del Michigan.

Chi sono
Maurizio Orsini

Sono un trader indipendente che lavora nel mercato Forex e Cfd con la metodologia della Price Action Daily. Realizzo analisi e negoziazioni senza l’utilizzo di alcuno strumento che non sia il prezzo e con time frames giornalieri e settimanali. Si tratta di un’ operatività professionale e disciplinata che consente di lavorare nel Forex senza stress e con ottimi risultati, economici e di crescita nelle proprie competenze. Laureato in Economia nel 2001 (tesi in Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari) completa nel 2002 il MEFIN (Master in Economia e Finanza Internazionale) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2003 mi occupo di trading, prima nel mercato azionario ed in seguito in quello valutario nel quale lavoro come trader e formatore. Titolare della Mauriforex, realizzo anche consulenza finanziaria indipendente (associato NAFOP) e corsi educational volti a creare figure professionali che operino nel Forex in modo altamente specializzato. La mission è quella di creare traders di successo, con un approccio preciso e rigoroso al mercato, mettendo a disposizione la propria esperienza e competenza per diventare un punto di riferimento nel settore.